Assisi, tempio del dialogo: ieri l'incontro fra cattolici ed ebrei

1' di lettura 16/01/2015 - Parte da Assisi un nuovo e forte messaggio per il dialogo interreligioso. La Cei ha infatti scelto la patria del poverello, come città capofila per vivere la XIX giornata per l’approfondimento e lo sviluppo del dialogo ebraico-cristiano che ricorre domani, 17 gennaio.

Cadendo nel giorno dello Shabbat (il riposo ebraico) l’evento celebrativo si è svolto nel pomeriggio di ieri, giovedì 15 gennaio, con una giornata di studio nella sala romanica del Sacro convento dal titolo: “Riflessioni a due voci sulla ‘Nona parola’: Non pronuncerai falsa testimonianza contro il tuo prossimo”.
L’evento si è aperto con i saluti del custode padre Mauro Gambetti, del vescovo della diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino monsignor Domenico Sorrentino, mentre don Cristiano Bettega, direttore dell’Ufficio nazionale della Cei per l’Ecumenismo e il dialogo ha fatto il punto sul dialogo ebreo-cristiano in Italia e sul convegno nazionale di Salerno.
Nella seconda parte si è quindi trattato l’approfondimento del tema attraverso le relazioni di Vittorio Robiati Bendaud, coordinatore del tribunale rabbinico del Centro-Nord Italia e padre Giulio Michelini, professore all’Istituto Teologico di Assisi, entrambi protagonisti della giornata celebrativa dello Spirito di Assisi dello scorso 27 ottobre.
L’evento è stato allietato da intermezzi musicali con canti tradizionali ebraici e cristiani eseguiti da frate Alessandro Brustenghi.

Nelle foto:
alcuni momenti dell'incontro (foto Mauro Berti)



dalla Diocesi
Assisi, Nocera Umbra, Gualdo Tadino




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-01-2015 alle 03:12 sul giornale del 16 gennaio 2015 - 730 letture

In questo articolo si parla di attualità, assisi, diocesi di assisi nocera umbra gualdo tadino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ad5d