Bastia Umbra: è polemica sul bilancio. Borgarelli: ''Aumenti senza precedenti''

Soldi 1' di lettura 26/01/2015 - Nella proposta di bilancio che la Giunta di centro-destra si appresta a portare al prossimo Consiglio troveremo una serie di aumenti di tasse e di costi relativi ai servizi mai visti prima.

A fare il sacrificio maggiore saranno coloro che già forniscono il gettito più elevato, pensionati e lavoratori dipendenti, i quali troveranno un'addizionale IRPEF comunale maggiorata del 30 %. Fra i servizi più colpiti saranno i cimiteriali con un aumento del 50 % (lampade votive, ecc...), ma rincari sono previsti anche per le mense, i trasporti scolastici e le attività sportive e culturali.
Ora ci diranno che la colpa è del Governo centrale, per i minori trasferimenti dallo Stato, se ci troviamo nel 2015 con il livello di tasse al massimo e nessuna opera pubblica realizzata. Ma se nel documento non si prevedono tagli, in particolare per le centinaia di migliaia di euro di affitto che paghiamo per una Casa Comunale inagibile a causa, secondo noi, di una sequenza sbagliata di interventi i di manutenzione, se il restante ingente patrimonio immobiliare (Ex Pelliccioli) rimane inutilizzato, se i piani di recupero futuri (ex mattatoio) non prevedono soluzioni a tutto questo le responsabiltà sono di chi ci amministra.
Aggiungiamo infine che dalla documentazione si evince un aumento della tassa sui rifiuti (8%?) dovuta a un'ulteriore modifica del sistema di raccolta (ma non ci era stato detto che avevamo raggiunto e superato tutti gli standard di differenziata?), e che un nuovo aumento ci sarà nel 2016. Come dice qualcuno dal Governo Nazionale "minori trasferimenti, ma prima di aumentare le tasse bisogna tagliare i costi".

da Pasquale Borgarelli
Capogruppo consiliare Pd Bastia Umbra





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-01-2015 alle 02:33 sul giornale del 26 gennaio 2015 - 2102 letture

In questo articolo si parla di economia, politica, partito democratico, pd bastia umbra, pasquale borgarelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aeur