In marcia da Assisi ad Ascoli: aperte iscrizioni per il Cammino francescano della Marca

23/02/2015 - Quinta edizione per un appuntamento oramai fisso per gli appassionati pellegrini e viandanti di tutta Italia. Parte il 2 aprile 2015 dalla Basilica di San Francesco di Assisi il “Cammino Francescano della Marca”, ed arriva il 9 aprile alla Chiesa di San Francesco ad Ascoli Piceno.

Questa edizione patrocinata dalla Provincia di Ascoli Piceno è organizzata dalla Confraternita di San Jacopo di Compostella in collaborazione col Comune di Ascoli Piceno e il Comune di Assisi.
L’iniziativa rientra anche nel programma predisposto dal Comune di Ascoli Piceno per i festeggiamenti degli “800 anni del passaggio di San Francesco ad Ascoli 1215-2015”.
Sono otto giorni di viaggio a piedi su strade sterrate e tragitti immersi nel verde percorrendo una delle vie che San Francesco seguì nelle sue predicazioni verso le Marche meridionali in un contesto di assoluta bellezza e richiamo. In tutto sono 175 km che, in un ideale tracciato geografico e di fede, collegano il santuario del patrono d’Italia di Assisi con il sepolcro del protettore dai terremoti Sant’Emidio di Ascoli, con il coinvolgimento di 2 regioni (Umbria e Marche), 4 province (Perugia, Macerata, Fermo e Ascoli Piceno) e 16 comuni (Assisi, Spello, Foligno, Serravalle di Chienti, Muccia, Pievebovigliana, Caldarola, Fiastra, Cessapalombo, San Ginesio, Sarnano, Amandola, Comunanza, Palmiano, Venarotta, Ascoli Piceno).
Il programma prevede la partenza il 2 aprile da Assisi dove vi sarà la benedizione del pellegrino da parte dei frati minori conventuali e la consegna della credenziale da parte del Rettore della Confraternita di San Jacopo di Compostella prof. Paolo Caucci Von Saucken, dopodiché i pellegrini, guidati da Maurizio Serafini e Luciano Monceri, saranno accolti dal sindaco di Assisi Claudio Ricci presso il Municipio. La sera il gruppo alloggerà a Foligno dove vi sarà l’intervento del prof. Adolfo Morganti, guida culturale del pellegrinaggio. Il venerdì, accompagnati da due guide naturalistiche che illustreranno le bellezze del percorso, il gruppo arriverà a Colfiorito, dove la sera assisterà alla processione in costume del Venerdì Santo. Il sabato si arriverà a Pievebovigliana dopo aver visitato la “botte Varano” . La domenica di Pasqua dopo la Messa nello splendido Tempio di San Giusto di San Maroto i pellegrini faranno sosta presso il Castello di Montalto di Cessapalombo dove dei Musici Pellegrini si esibiranno in un concerto pasquale.
Il Lunedì dell’Angelo la tappa prevede il raggiungimento di Sarnano dopo però aver visitato la Grotta dei Frati e attraversato le incredibili Gole del Fiastrone. Il martedì 7 aprile si entra nella provincia di Ascoli dopo aver attraversato Amandola, giungendo a Comunanza, dove è previsto un incontro col Rettore della Confraternita di San Jacopo di Compostella prof. Paolo Caucci Von Saucken. Le due tappe finali: l’8 fino a Venarotta, passando per Palmiano dove i pellegrini pranzeranno; a Venarotta dopo la cena , abituale festa di congedo dal Cammino, essendo l’ultima notte. Poi il 9 arrivo ad Ascoli passando per il Santuario mariano di Gimigliano. Ad Ascoli l’arrivo è previsto presso la Chiesa di San Francesco dove verranno consegnate le Emidiane, ovvero gli attestati di avvenuto pellegrinaggio.
Sono già una trentina i pellegrini iscritti che partiranno la settimana di Pasqua e provengono da ogni luogo d’Italia: soprattutto dal Veneto ma anche dalla Lombardia, Piemonte, Sicilia, Lazio e naturalmente dalle Marche. Sono ancora pochi i posti disponibili.
Per avere il programma dettagliato ed iscriversi scrivere a camminofrancescano@gmail.com.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2015 alle 00:20 sul giornale del 23 febbraio 2015 - 1119 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, pellegrinaggio, assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/afL7