Casa di riposo, la replica della presidente: ''C'era bisogno di personale specializzato''

casa di riposo andrea rossi 1' di lettura 09/03/2015 - In merito alla sostituzione del gruppo di animazione della Cooperativa Sociale "Nuova", operante presso la casa di riposo "Andrea Rossi" di Assisi, il consiglio di amministrazione e la presidente della struttura assistenziale tengono a precisare quanto segue.

“Fin dal nostro insediamento - spiega la presidente Loredana Capitanucci - sono stati riesaminati tutti i contratti, tutte le convenzioni e tutte le forniture in essere da più di 5 anni, che venivano automaticamente rinnovati senza la valutazione delle conformità previste dalla norma di accreditamento regionale di eccellenza, quest'ultimo ottenuto proprio dalla attuale amministrazione.
Nel caso specifico, la valutazione della commissione si è orientata, lasciando il libero arbitrio della propositività a quanti li hanno presentati, su progetti di animazione che avessero questi obiettivi: valorizzare le inclinazioni e le competenze individuali, agevolare l'autonomia dell'individuo, favorire la nascita e lo sviluppo di rapporti amichevoli per un'armoniosa convivenza, mantenendo, ove possibile, le capacità psico-affettive di ogni ospite.
Su questa base è stata valutata l'opportunità e la professionalità di personale specializzato che, dal momento dell'ingresso, accoglie l'ospite predisponendo un percorso "ad personam", con la presenza di 2 addetti dal lunedì al sabato di ogni settimana, per 18 ore settimanali”.

da Loredana Capitanucci
Presidente Casa di riposo Andrea Rossi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-03-2015 alle 02:06 sul giornale del 09 marzo 2015 - 673 letture

In questo articolo si parla di attualità, assisi, casa di riposo andrea rossi, loredana capitanucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/agsI