Assisi, Ricci ringrazia e passa il testimone a Lunghi

claudio ricci e antonio lunghi 2' di lettura 03/06/2015 - Due incarichi incompatibili, quello di sindaco e di consigliere regionale. Per questo, il sindaco di Assisi e neo consigliere regionale Claudio Ricci sarà presto chiamato a scegliere fra i due incarichi istituzionali. La scelta, come ampiamente preannunciato, ricadrà sul consiglio regionale.

Con la rinuncia al ruolo di primo cittadino, la guida del municipio passerà formalmente nelle mani dell'attuale vicesindaco Antonio Lunghi (nella foto), che - salvo incidenti di percorso - guiderà il Comune di Assisi fino alla data delle prossime elezioni, previste per la prossima primavera.
In una nota Claudio Ricci rivolge “doverosi, di cuore, ringraziamenti a tutti, dirigenti politici nazionali e regionali dei partiti e delle liste civiche, candidati e cittadini che hanno voluto affidate al centrodestra civico e popolare un così grande consenso alle elezioni regionali 2015 da far traballare la Regione più rossa d'Italia, da sempre governata dal centro sinistra”.
“Anche se ogni attività si può svolgere sempre meglio - prosegue Ricci - ognuno di noi ha fatto il possibile: questo è un ampio punto di partenza per tutti, passate da un distacco del 20% al solo 3% di differenza fra centrosinistra e centrodestra.
Un pensiero particolare di gratitudine a tutti i cittadini del Comune di Assisi che, in questi lunghi anni di impegno (dal 1997 in diversi ruoli, fra cui Vice Sindaco e Sindaco per due mandati), mi hanno sempre dimostrato "grande attenzione" e anche in queste elezioni regionali hanno voluto attribuire alla coalizione, che mi ha candidato a presidente dell'Umbria, circa il 53% dei consensi in Assisi. Un "ottimo risultato" che, mi auguro, sarà significante per le imminenti elezioni comunali in programma ad Assisi per la primavera 2016.
Come noto nei prossimi giorni, in relazione ai tempi di proclamazione degli eletti in consiglio regionale, dovrò optare lasciando la sindacatura con alcuni mesi di anticipo durante i quali assumerà le funzioni il vicesindaco. Sono certo che le tante opere e progetti, realizzati (o in corso) insieme in questi anni, saranno arricchiti di nuovi risultati, sempre positivi, con amministratori, ne sono certo, che sapranno essere all'altezza (e sempre migliori) del ruolo che la storia ha assegnato alla Serafica città di Assisi”.






Questo è un articolo pubblicato il 03-06-2015 alle 02:13 sul giornale del 03 giugno 2015 - 1016 letture

In questo articolo si parla di politica, sara caponi, claudio ricci, antonio lunghi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/akfh