Ospedale di Assisi, dipendenti multati per sosta vietata: ''Trattati ingiustamente''

Ospedale di Assisi 1' di lettura 24/06/2015 - Siamo un gruppo di dipendenti che lavorano all'ospedale di Assisi. Da più di un mese il parcheggio del nosocomio cittadino è stato sottoposto a lavori di risistemazione e in tutto questo tempo ci siamo dovuti arrangiare a parcheggiare la macchina nelle zone limitrofe per rispettare i tempi e i turni di lavoro.

Va ribadito che pur riducendo in maniera significativa la capienza del parcheggio l'amministrazione comunale non si è minimamente preoccupata di creare spazi alternativi e provvisori per favorire la sosta.
E vale la pena ricordare che all'ospedale non ci si va per piacere, ma piuttosto o per questioni di salute, o per lavoro, come appunto è il caso che ci riguarda.
Il fatto increscioso è che una settimana fa circa, noi che all'ospedale forniamo un servizio, e che ci eravamo sobbarcati ancora una volta l'onere di percorrere svariate centinaia di metri per poter parcheggiare quanto più vicino al lavoro, ci siamo ritrovati tutti con le rispettive automobili multate.
Abbiamo fatto presente la questione al sindaco Claudio Ricci con una mail in cui spiegavamo l'accaduto e dove elencavamo nome e cognome dei dipendenti penalizzati, ma non abbiamo ricevuto nessuna risposta.
Ci siamo rivolti anche al comandante delle guardie che ci ha liquidato con modi sbrigativi senza voler sentire ragioni di sorta.
E dunque almeno ci si consenta di dire che ci sentiamo tutti ingiustamente trattati da un'amministrazione pubblica che non si è dimostrata affatto sensibile ai problemi di chi ogni giorno contribuisce a rendere la città di Assisi migliore.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-06-2015 alle 03:40 sul giornale del 24 giugno 2015 - 873 letture

In questo articolo si parla di attualità, ospedale, redazione, assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ak6q