L'Istituto Serafico ad Expo inaugura il workshop 'Doppio senso'

2' di lettura 04/07/2015 - È stato inaugurato ieri, negli spazi espositivi dell'Expo di Milano, il workshop multisensoriale “Doppio Senso” ideato e realizzato dall’Istituto Serafico di Assisi per scoprire il senso della vita attraverso il contatto con la natura e i cinque sensi in un percorso tra abilità e disabilità.

Il workshop è stato allestito - grazie anche al patrocinio di Asl Umbria 1 e Italia Nostra onlus - nel padiglione Cascina Triulza.
Al taglio del nastro, insieme alla presidente dell’Istituto Serafico Francesca Di Maolo, erano presenti la grande attrice Giovanna Vignola, personaggio del film “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino premiato con l’Oscar, e il sindaco di Assisi e consigliere regionale Claudio Ricci.
Il workshop, guidato dai tutor specializzati dell’Istituto, permette a chiunque svolga il percorso di capire i meccanismi di trasmissione sensoriale al cervello e la “cooperazione” tra i sensi, scoprendo così ciò che accade quando, seppur momentaneamente, il cervello viene privato delle capacità cognitive e percettive. Il cervello umano, infatti, adattandosi all’inibizione (la cosiddetta ‘plasticità del cervello’, al centro del ‘metodo Serafico’) rimodella la propria struttura in risposta alle stimolazioni esterne, sviluppando nuove connessioni neuronali, riorganizzando i circuiti nervosi, potenziando le capacità cognitive residue.
Nella Corte della Cascina, inoltre, è stato impiantato un giardino sensoriale terapeutico di 32 mq che riproduce il parco di 40.000 mq. realizzato ad Assisi per stimolare e riabilitare i sensi aiutando i ragazzi a scoprire il mondo che li circonda.
"L'istituto Serafico di Assisi - ha sottolineato Ricci - è una cattedrale di accoglienza, dignità e reciproca generosità che accompagna i ragazzi con le famiglie, grazie all'opera degli educatori, al senso autentico della gioia di vivere. La presenza a Expo dell'istituto, merito dell'intuizione del presidente Francesca Di Maolo e dei dirigenti della struttura, conferma come il Serafico sia ormai un modello d'eccellenza, italiana e internazionale, nella riabilitazione ed educazione, con ampia valenza dedicata all'innovazione e alla ricerca medica e psicologica”.







Questo è un articolo pubblicato il 04-07-2015 alle 03:08 sul giornale del 04 luglio 2015 - 779 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/alu6