Frana Ivancich, Ricci firma l'ordinanza per riattivare il cantiere

Frana Ivancich 1' di lettura 07/07/2015 - Claudio Ricci - sindaco di Assisi ancora per pochi giorni - ha firmato, nei giorni scorsi, l'ordinanza con la quale si risolvono gli ultimi dettagli tecnico amministrativi per riattivare operativamente il cantiere della frana Ivancich nella zona est di Assisi.

Il secondo stralcio lavori è già dotato di tutte le risorse finanziarie, con l'impresa appaltante già individuata, anche necessarie per il restauro ambientale della zona, con una ampia collaborazione istituzionale fra Comune di Assisi, Regione Umbria e Provveditorato alle opere pubbliche Umbria Toscana consolidata da un accordo di programma già firmato e che risolverà, dopo molti anni, questo importante problema.
Inoltre per la frana nella zona di montagna Torgiovannetto le procedure di consolidamento stanno proseguendo e anche in questo caso vi sono tutte le risorse necessarie.
Sul piano delle tasse è di questi giorni una indagine, a cura del quotidiano locale Il Giornale dell'Umbria, che fa emergere in molti comuni dell'Umbria una tassa addizionale IRPEF pari a circa 200€ a contribuente (nel 2014) a cui si aggiunge quella regionale che si attesta a 350€ pro capite. Nel Comune di Assisi (fra i pochi in Italia) come noto, cita Claudio Ricci, l'addizionale IRPEF (anche nel 2015) è uguale a zero (non applicata) con ampi risparmi per i cittadini.

da Claudio Ricci
Sindaco del Comune di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-07-2015 alle 03:47 sul giornale del 07 luglio 2015 - 411 letture

In questo articolo si parla di politica, assisi, claudio ricci, frana ivancich

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/alBj