Sorvegliato speciale arrestato per traffico di cocaina a Bastia Umbra

Carabinieri di notte 1' di lettura 07/07/2015 - È stato tratto in arresto dai carabinieri di Assisi in piena notte, nella sua casa di Bastia Umbra, il sorvegliato speciale finito in manette in queste ore con l'accusa di spaccio di cocaina.

I fatti risalgono all’ottobre del 2013, quando l’uomo - originario dell'Albania e sorvegliato speciale con obbligo di dimora nella sua casa a Bastia Umbra - avrebbe ceduto 100 grammi di cocaina pura a tre suoi connazionali mentre si trovava a Castelfranco di Sotto, in provincia di Pisa.
Le indagini, scattate a seguito di un omicidio commesso un anno prima a Fucecchio, nel fiorentino, hanno portato alla luce un’organizzazione criminale che gestiva il mercato dello spaccio tra Pisa e Firenze. In particolare, il fiorente traffico di cocaina era gestito anche grazie all’impiego di alcuni giovani italiani.
L’albanese (Q.S. le iniziali), gravato da precedenti penali per reati contro il patrimonio, ricettazione e droga, è stato condotto al carcere di Perugia dove resterà a disposizione dell’autorità giudiziaria.
Il suo arresto si inserisce nell’operazione “Ricarica 2013” eseguita dai carabineri di Firenze, che hanno dato esecuzione in tutto a 19 ordinanze di custodia cautelare (12 in carcere e 7 ai domiciliari), nei confronti di un’organizzazione composta da italiani e albanesi e dedita al traffico internazionale di droga.





Questo è un articolo pubblicato il 07-07-2015 alle 19:12 sul giornale del 08 luglio 2015 - 864 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/alDp