Video hard fa il giro dei cellulari di Assisi e dintorni: nei guai chi lo condivide

sms, cellulare, smartphone 09/07/2015 - Nella pudica Assisi, che poi tanto pudica non è, le torride temperature estive hanno subìto un’ulteriore impennata. Nelle ultime settimane, infatti, un video amatoriale a luci rosse - diffuso indebitamente e presto diventato virale - ha letteralmente infuocato la zona dell’assisano passando di cellulare in cellulare e causando non poco imbarazzo ai protagonisti, tutti della zona.

Il filmato mostra tre adulti, una donna e due uomini, impegnati in un ménage à trois, ripreso con il telefonino da uno dei due uomini all’insaputa degli altri due partecipanti al rapporto e poi diffuso indebitamente e senza autorizzazione tramite l’applicazione di messaggistica Whatsapp, diventando virale in poche ore. Il filmato si è infatti diffuso a macchia d’olio fra i cellulari di Assisi, Santa Maria degli Angeli e Bastia Umbra, finendo anche su alcuni siti online.
Alla luce di ciò l’improvvisato “regista” che ha effettuato la ripresa, un 50enne della zona, è stato denunciato dalla donna protagonista del video per diffamazione aggravata dall’uso di internet nella distribuzione del materiale, accusa in cui rischiano di incorrere - avverte la Polizia - anche tutti coloro che dovessero pubblicare e condividere il video.




Questo è un articolo pubblicato il 09-07-2015 alle 03:33 sul giornale del 09 luglio 2015 - 2286 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo, sms, cellulare, smartphone

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/alHO