Assisi, si chiude l'era Ricci: oggi il passaggio di consegne a Lunghi

Claudio Ricci 2' di lettura 30/07/2015 - Con il consiglio comunale convocato per stamani, giovedì 30 luglio 2015, il sindaco Claudio Ricci - eletto consigliere regionale - passerà idealmente le chiavi del Comune al suo braccio destro, il vicesindaco Antonio Lunghi, che a partire da oggi prenderà la guida del Comune di Assisi.

La seduta è convocata per le ore 10.30 e la decadenza del sindaco sarà il primo punto all’ordine del giorno, come da integrazione urgente inviata nelle ultime ore dal presidente del consiglio comunale Patrizia Buini.
Nella mattinata di ieri Ricci ha presieduto l’ultima giunta della sua duplice consigliatura (2006-2015), rivolgendo al vicesindaco Antonio Lunghi, agli assessori comunali Moreno Fortini, Lucio Cannelli, Monia Falaschi e Serena Morosi e al presidente del consiglio comunale Patrizia Buini, il proprio augurio di buon lavoro, “certo che, insieme agli ottimi dirigenti e al valido e professionale personale del Comune, sapranno concludere, in modo ottimale, la consigliatura portando a termine e migliorando i progetti in atto per proseguire, anche in futuro, con una buona e saggia gestione del Comune di Assisi”.
Fra gli ultimi atti il sindaco uscente ha approvato il controllo sugli equilibri finanziari di bilancio del primo semestre 2015 - “riscontrando - sottolinea Ricci - un solido stato economico dei conti”; il progetto definitivo di mitigazione del rischio idrogeologico e consolidamento della frana nella zona nord di Assisi Torgiovannetto (progetto da 2 milioni di euro); il collegamento in fibra ottica del tratto Perugia-Foligno che avrà in Santa Maria degli Angeli, zona teatro Lyrick Pala Eventi, un nodo di connessione anche per Assisi centro storico.
Ricci ha infine citato, in relazioni ad alcune considerazioni sul turismo apparse in questi giorni sui social network, che “i dati del primo semestre 2015, con segno positivo di circa il +5.4%, si riferiscono a "presenze", quindi pernottamenti, facendo emergere che non si tratta di turismo in transito ma di ospiti che soggiornano in strutture ricettive alberghiere ad extralberghiere. Peraltro - aggiunge Ricci - si è lievemente incrementata la presenza media. Auspico - conclude il sindaco uscente - ancora ampi miglioramenti, certamente possibili, ma i dati sono almeno incoraggianti, come molto positiva è la crescente collaborazione fra istituzione comunale, ecclesiastico francescane e categorie socio economiche anche legate a cultura, commercio e turismo”.






Questo è un articolo pubblicato il 30-07-2015 alle 03:57 sul giornale del 30 luglio 2015 - 605 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, claudio ricci, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/amDs