Tragedia a Bastia Umbra: muore a 15 anni per un gioco fra amici

ambulanza 1' di lettura 10/08/2015 - Un 15enne di Bastia Umbra, in provincia di Perugia, è morto sabato sera mentre era in compagnia di alcuni coetanei in un campo di calcetto comunale. La vittima è Antonio Perrella, originario di Napoli, ma residente da anni a Bastia insieme alla famiglia.

Secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri, il ragazzino si è arrampicato sulla rete, alta circa sei metri, mentre un suo amico stava scendendo dopo aver fatto la stessa cosa. A metà della salita però il palo ha iniziato a cedere e il giovane è volato nel vuoto, prima di essere colpito in pieno dall'alltissimo palo di metallo.
Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri. Per il ragazzo non c'è stato nulla da fare. Il pm di turno Mario Formisano ha messo sotto sequestro il campo da calcetto, il palo e parte della rete. Sulla dinamica dell'incidente stanno indagando i carabinieri di Assisi.
L'autopsia sul corpo del 15enne verrà eseguita martedì mattina all'ospedale di Assisi dal medico legale Gualtiero Gualtieri. Secondo quanto emerge da una prima ricognizione cadaverica il 15enne ha riportato importanti e multipli traumi che gli sono stati fatali.






Questo è un articolo pubblicato il 10-08-2015 alle 03:47 sul giornale del 10 agosto 2015 - 795 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, redazione, ambulanza, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/am2I