Nuovo contrassegno disabili, Morosi sollecita i cittadini alla sostituzione

Parcheggio per disabili 3' di lettura 01/10/2015 - Dal 15 settembre, in adeguamento alle normative europee, il Contrassegno di parcheggio per disabili di colore arancione non è più valido e il termine per provvedere alla sostituzione dello stesso risulta ad oggi scaduto.

Con il nuovo contrassegno unificato su fondo azzurro, personale e non cedibile, da esporre in originale in modo visibile sul parabrezza anteriore del veicolo al servizio del disabile, gli aventi diritto eviteranno il rischio di non vedersi riconoscere in altri Paesi la validità del documento finora rilasciato.
Il contrassegno, non vincolato a un singolo veicolo e con validità anni 5, consente di: circolare nelle corsie preferenziali riservate ai mezzi pubblici e ai taxi; circolare nelle aree pedonali, sempre che non sia stato disposto espresso divieto; circolare/sostare nelle zone a traffico limitato (ZTL); circolare nel caso di sospensione o limitazione della circolazione per motivi di sicurezza pubblica o inquinamento; sostare negli appositi spazi riservati ai veicoli delle persone disabili, tranne nelle aree di parcheggio "personalizzate", ovvero riservate al numero di targa specificato; sostare senza limitazioni di tempo nelle aree di parcheggio a tempo determinato; parcheggiare gratuitamente nelle zone attrezzate per la sosta con dispositivi di controllo della durata della sosta (parcometri) o con custodia dei veicoli (in queste zone è riservato ai disabili almeno un posto ogni 50 o frazione di 50).
ATTENZIONE: IL CONTRASSEGNO NON CONSENTE LA DEROGA AI DIVIETI DI SOSTA E DI ALTRE DISPOSIZIONI DEL CODICE DELLA STRADA IN CUI SIA PREVISTA LA RIMOZIONE O IL BLOCCO DEI VEICOLI E IN CASI IN CUI IL VEICOLO RECHI GRAVE INTRALCIO ALLA CIRCOLAZIONE (sensi unici, attraversamento pedonale, in prossimità/corrispondenza dell'intersezione o di segnali stradali verticali o semaforici impedendone la vista, in corrispondenza di dosso/curva o dei segnali orizzontali di preselezione e lungo le corsie di canalizzazione, allo sbocco dei passi carrabili, sul marciapiede, in seconda fila o davanti ai cassonetti per i rifiuti urbani).
Documenti obbligatori per la richiesta di rilascio del nuovo permesso:
• Vecchio permesso d’invalidità (arancione);
• Fotografia formato tessera dell’invalido, recente e a colori;
• Documento di riconoscimento dell’invalido, in corso di validità;
• Certificato del medico di base attestante l'invalidità.
IL RITIRO DEL CONTRASSEGNO È GRATUITO.
IMPORTANTE:
Se il permesso “arancione” reca scadenza successiva a quella odierna non occorre esibire il certificato del medico di base, sarà emesso nuovo permesso con scadenza uguale a quella del permesso sostituito. Il nuovo contrassegno, inoltre, deve essere obbligatoriamente firmato dall’avente diritto: nei casi di impossibilità si può delegare familiare/tutor munito di apposito Documento di identità in corso di validità.
Il rinnovo dei contrassegni potrà essere effettuato presso il Comando Polizia Municipale di Assisi in Via Arco dei Priori n. 1.
INFORMAZIONI:
Ufficio Permessi di Circolazione del Comune di Assisi
Tel. 075.812820
Apertura al pubblico e informazioni telefoniche: da lunedì a sabato dalle ore 9.30 alle 12.30
IMPORTANTE: è responsabilità e impegno dell’assessorato che mi onoro di rappresentare rendere noto che qualora lo stato di invalidità fosse stato accertato dalla COMMISSIONE DI PRIMA ISTANZA (giudizio riconducibile ai codici 05 – 06 – 08 – 09) NON è più necessario allegare alla richiesta il certificato rilasciato dal medico di base, e pertanto l’avente diritto non dovrà affrontare alcuna spesa per il rinnovo del contrassegno, ovvero ogni 5 anni.
Segnalazioni e precisazioni
Se si trovano i PARCHEGGI riservati ai disabili occupati ABUSIVAMENTE si può chiamare il numero 075.812520 per avere l’intervento veloce della Polizia Municipale.

da Serena Morosi
Giunta comunale di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-10-2015 alle 12:00 sul giornale del 02 ottobre 2015 - 543 letture

In questo articolo si parla di disabili, attualità, assisi, comune di assisi, serena morosi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aoH6