Bastia Umbra: Rete di Cooperazione Educativa, si apre oggi l'incontro nazionale all'Umbriafiere

Rete cooperazione educativa 2' di lettura 24/10/2015 - Si apre oggi, sabato 24 ottobre, all'Umbriafiere di Bastia Umbra, il 5° incontro nazionale della “Rete di Cooperazione Educativa - C'è speranza se accade @”, dal titolo “L'educazione prende corpo. Imparare in tutti i sensi”. L'evento proseguirà anche domani, domenica 25 ottobre, per una due giorni di confronto e approfondimento insieme a centinaia di donne e uomini provenienti da tutta Italia.

Nata nel 2011 su intuizione e dall’impulso del maestro e pedagogista Mario Lodi, la “Rete di Cooperazione Educativa – C’è speranza se accade @” è oggi un’associazione di donne e uomini che hanno a cuore l’educazione e, in particolare, le buone pratiche di apprendimento cooperativo.
L’evento in oggetto è stato voluto e patrocinato dall’Istituto Comprensivo Bastia 1, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Bastia Umbra, con il patrocinio della Regione Umbria – Assemblea legislativa, della Pro Loco Bastia, di Umbriafiere, dell’U.S.R. La Rete convocherà nelle due giornate del convegno centinaia di donne e di uomini provenienti da tutta Italia.
L’apertura è prevista sabato 24 ottobre al Centro Congressi di Umbria Fiere, alle ore 9.30, con l'incontro “Storie di resilienza”, dialogo con Paola Milani – Università di Padova e Antonia Chiara Scardicchio – Università di Foggia, conduce la giornalista veronese Jessica Cugini.
Seguirà, alle ore 11.00, l'incontro “Il corpo. il cosmo e tutti i sensi - Per una scuola capace di ascolto”, con l'invervento di Franco Lorenzoni – Insegnante di Giove (TR).
Alle ore 12.00 “Storie della carovana dei pacifici”, con Luciana Bertinato – Insegnante di Soave (VR), Emanuela Bussolati Autrice di libri per l’infanzia - Milano, Sandra Dema Scrittrice e Disegnatrice – Torino e Roberto Papetti Maestro giocattolaio - Ravenna.
Il pomeriggio di sabato 24 e la mattina di domenica 25 il convegno si sposterà presso la Scuola dell’infanzia e primaria “Umberto Fifi”, dove si svolgeranno 20 Stanze di vita educativa, laboratori e luoghi di discussione.
Una sezione particolare, con due laboratori sabato pomeriggio e uno che vedrà impegnati i partecipanti sia sabato che domenica, sarà denominata Corpoditeatro e proporrà sia la riflessione teorica che l’applicazione pratica delle tecniche teatrali in ambito educativo.
Ci saranno inoltre presentazioni di libri (in particolare un dialogo tra il maestro piacentino Roberto Lovattini e la maestra padovana Ilaria Goffo, condotto dal preside di Bari, Eugenio Scardaccione, nel tardo pomeriggio di sabato 24 e la Libreria pedagogica.
Domenica 25, alle 12.00, la Piazza Umberto I° sarà, infine, allegramente “invasa” dall’arrivo della Carovana dei Pacifici: sagome, pupazzi, disegni, cartoncini colorati in arrivo da ogni parte d’Italia con i quali bambini e bambine, ragazze e ragazzi, uomini e donne raccontano la propria idea di pace”.
Per informazioni:
Rete di Cooperazione Educativa – C’è speranza se accade @
Tel. 324 7867112








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-10-2015 alle 07:36 sul giornale del 24 ottobre 2015 - 355 letture

In questo articolo si parla di attualità, bastia umbra, comune di bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/apBO