Assisi, la Lega Nord scende in piazza in difesa del Natale: ''Assurdo proibire il presepe''

Nativita', presepe, gesu' 1' di lettura 01/12/2015 - Il coordinamento comprensoriale della Lega Nord Umbria, nella persona di Stefano Pastorelli, annuncia l’istituzione di banchetti firma nelle giornate di sabato 5 e domenica 6 dicembre per la salvaguardia del presepe e delle tradizioni cristiane.

Molti i sostenitori leghisti ai tavoli, la raccolta firme servirà per la presentazione in consiglio comunale di una mozione portata dal consigliere Luigi Tardioli Lega Nord al fine di produrre una indicazione alla giunta di tutela dei valori cristiani.
Il consigliere comunale Luigi Tardioli e il coordinatore Pastorelli precisano: “Cosa c’è di meglio del presepe per raffigurare la natività, l’integrazione, l’accoglienza e la gioia. Non è questa accoglienza. Ci sembra assurdo proibire un rito millenario, discriminare, e difeso a chi crede, rispetto a chi è nostro ospite. I crocifissi devono essere ben visti e presepi forzati nelle scuole. Ma poi cosa c’è di meglio del presepe per raffigurare la natività, l’integrazione, l’accoglienza e la gioia? Ci sembra assurdo proibire un rito millenario e discriminare chi crede, rispetto a chi è nostro ospite. Che poi ci devono spiegare come un presepe possa turbare qualcuno”.
La Lega Nord di Assisi invita la cittadinanza in piazza dove saranno presenti i banchetti per la firma della petizione a salvaguardia delle tradizioni cristiane.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2015 alle 16:31 sul giornale del 02 dicembre 2015 - 762 letture

In questo articolo si parla di politica, natale, lega nord, assisi, presepe, lega nord assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aq0m