Bastia Umbra: piazza del Mercato e piano stalle, ancora un passo avanti

Piazza del mercato Bastia Umbra 2' di lettura 17/12/2015 - Il consiglio comunale, riunito nella sala della consulta per la seduta di mercoledì 16 dicembre, ha approvato a maggioranza l’istanza di prolungamento del termine per la stipula della convenzione urbanistica del Piano attuativo di iniziativa mista della ‘Zona di ristrutturazione R6 - Piazza del Mercato’.

La proroga sui termini, fissati dallo stesso Consiglio nella seduta del 22 dicembre 2014, è stata richiesta dall’impresa proprietaria dell’area evidenziando la necessità di attuare il piano urbanistico in tempi più agevoli. A fronte di alcune perplessità emerse nel dibattito, in cui si manifestava la preoccupazione che tale proroga potrebbe mettere a rischio l’attuazione stessa del piano, è stato evidenziato, con l’aperto sostegno alla Giunta da parte della maggioranza consiliare che la proroga, oltre a rispondere alle esigenze dell’impresa attuatrice, viene comunque a tutelare l’interesse economico e patrimoniale del Comune. In modo particolare per la parte che attiene alle opere pubbliche realizzate dall’impresa a compensazione della cessione delle proprietà comunali all’interno dell’area in questione.

Approvati a maggioranza anche i criteri urbanistici e le direttive per la redazione di proposte per la riqualificazione dei detrattori ambientali ‘stalle’, in ottemperanza alla Legge Regionale n. 1/2015, per l’attuazione del Prg tramite programma urbanistico. Il cosiddetto Piano Stalle, che ha l’obiettivo finale di poter riutilizzare i siti ormai da tempo dismessi di allevamenti zootecnici, è stato portato avanti da almeno tre anni con un ampio consenso delle forze politiche, economiche e sociali. Il Consiglio comunale, con la condivisione di procedure ed obiettivi sia da parte della maggioranza che dell’opposizione, ha portato avanti una linea mirata a risolvere in maniera efficace una situazione di profondo disagio causato in tutto il territorio comunale dalla chiusura delle attività zootecniche e, quindi, dalla necessità di trasformare i volumi inutilizzati in occasioni di nuovi interventi produttivi.
“E’ stata un’amara sorpresa – ha dichiarato il vicesindaco Francesco Fratellini, assessore all’Urbanistica – il fatto che il gruppo Pd abbia scelto di astenersi dopo aver condiviso, anche con proprie proposte e osservazioni, le scelte strategiche individuate al fine di garantire un futuro economico alle stalle dismesse da anni. Mi auguro che questo atteggiamento non rappresenti un passo indietro rispetto alla volontà di riuso dei volumi delle stalle, in quanto si tratta di una problematica di grande interesse economico non solo per i diretti interessati, ma per tutto il territorio comunale. Un’iniziativa tanto più necessaria in un momento come l’attuale in cui permangono gravi segnali di crisi dell’attività edilizia”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-12-2015 alle 17:52 sul giornale del 18 dicembre 2015 - 512 letture

In questo articolo si parla di cronaca, bastia umbra, comune di bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/arKI