Cst, presentato ricorso contro istanza di fallimento

Cst Assisi - Centro studi superiori sul turismo 1' di lettura 04/01/2016 - È stato presentato dai vertici del Centro Studi sul Turismo di Assisi un ricorso contro la dichiarazione di fallimento. A comunicarlo, in una nota, è il consigliere regionale Claudio Ricci, ex sindaco di Assisi.

Nel suo comunicato il consigliere ha espresso “ampia gratitudine al presidente del CST Matteo Fortunati per l'operato svolto, unitamente a Luigi Tardioli), visto che il Centro Studi sul Turismo risulta vincitore del progetto Cosmes (150.000 €), come capofila, e che risultano pronti da incassare 80.000 € (dei progetti Maitre e Manger) e altri 100.000 € da rendicontare con la provincia di Bolzano (somme che la recente dichiarazione di fallimento mette a evidente rischio).
Cifre molto significative - aggiunge Ricci - che, in aggiunta ad altri tre bandi in itinere, evidenziano come l'istanza di fallimento del CST sia ampiamente e nei fatti ricorribile: bene quindi ha fatto il presidente del CST Matteo Fortunati a ricorrere sul fallimento anche a tutela di un marchio che, per la sua storia, ha creato un valore ampiamente pubblicistico.
Così come abbiamo sostenuto (sin anche manifestando, incatenandoci e facendo lo sciopero della fame) - prosegue il consigliere - il mantenimento del corso di laurea in economia del turismo (che ha riaperto le attività, dall'anno accademico 2015/16, in S. Maria degli Angeli con progetti che si svolgono anche in Assisi a Palazzo Bernabei) sosterremo in ogni sede, anche presso la Regione Umbria (ove è depositata una mozione sul tema), la possibilità di mantenere questa importante istituzione legata al Turismo che ha fatto nascere, in Italia, il pensiero scientifico e di ricerca in materia di industria dell'ospitalità”.

da Claudio Ricci
Consigliere Regione Umbria





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-01-2016 alle 01:55 sul giornale del 04 gennaio 2016 - 665 letture

In questo articolo si parla di attualità, assisi, claudio ricci, CST, regione umbria, centro studi sul turismo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asad