Bettona: cade la giunta Frascarelli, per la seconda volta

Stefano Frascarelli 04/01/2016 - È qualcosa di già visto l'epilogo della giunta Frascarelli che negli ultimi tre anni e mezzo, dopo la vittoria elettorale nelle elezioni amministrative del 2012, ha guidato il Comune di Bettona. Il mandato del sindaco Stefano Frascarelli si avvia infatti a prematura conclusione con la formalizzazione, nella giornata di ieri, lunedì 4 gennaio, delle dimissioni di quattro consiglieri comunali su otto (due di minoranza e due di maggioranza).

Dimissioni in blocco La notizia è stata diffusa da un comunicato telegrafico inviato ieri mattina alla stampa e firmato dal gruppo consiliare della lista Quadrifoglio, rappresentata in consiglio comunale dall'ex sindaco Lamberto Marcantonini e dal consigliere Andrea Castellini. “Dopo oltre tre mesi di blocco amministrativo del consiglio comunale - si legge nella nota del Quadrifoglio - questa mattina alle ore 9 quattro consiglieri comunali su otto hanno rassegnato contemporaneamente le proprie dimissioni. Questo atto avvia le condizioni per procedere allo scioglimento del consiglio comunale”.
Nel 2012 la vittoria alle urne Frascarelli, vincitore delle primarie del centrosinistra e candidato sindaco dell'Italia dei Valori, era stato eletto nel maggio del 2012 con il 52,4% dei voti e l'appoggio di Pd, Sel e Prc, strappando la fascia da primo cittadino al sindaco uscente Lamberto Marcantonini, allora ricandidato per il secondo mandato.
Il Pd stacca la spina A rassegnare le dimissioni - mettendo così la parola fine alla seconda giunta Frascarelli - sono stati i due consiglieri della Lista Quadrifoglio insieme ai consiglieri Gianni Pippi e Lucio Bambini del Partito Democratico, gli stessi che all'ultima seduta del consiglio comunale del 2015 non si erano presentati, facendo così mancare il numero legale dopo l'uscita della minoranza dall'aula.
Con il passo indietro dei due consiglieri piddini, e il venir meno dell'appoggio del Pd alla giunta di centrosinistra guidata da Frascarelli, si è definitivamente consumata la frattura dell'alleanza di governo ripetendo un copione già visto. Già nel 2006, infatti, dopo due soli anni di mandato, l'allora sindaco Frascarelli fu sfiduciato da alcuni consiglieri di maggioranza che rassegnarono le proprie dimissioni decretando così la fine di quel governo, a cui seguì l'arrivo del commissario straordinario Diego Vanella, nominato dall'allora prefetto Gianlorenzo Fiore e rimasto al timone del Comune fino alle elezioni del 2007, vinte da Lamberto Marcantonini con il sostegno di una coalizione di centrodestra.
Nessuna sorpresa Una notizia che non fa notizia e che arriva dopo mesi di mal di pancia all'interno della maggioranza, con un Pd che chiedeva da tempo un rimpasto e, in particolare, “la testa” dell'assessore Gian Luca Schippa. Richiesta in parte onorata ma non del tutto, visto che, stando a voci ben informate, le dimissioni di Schippa erano state presentate nelle scorse settimane senza però essere mai state formalizzate. Tanto non era bastato al Pd, che alla luce di ulteriori esitazioni e titubanze, ha deciso di mettere un punto fermo staccando la spina all'amministrazione a guida Frascarelli. Un atto al quale con ogni probabilità seguirà anche l'ennesimo commissariamento della segreteria del Pd, ormai ridotta a brandelli a causa di divergenze sempre presenti ma mai del tutto ricomposte, con evidenti esiti disastrosi.
In attesa del commissario Espletate le formalità per lo scioglimento del consiglio comunale, per il quale si sono create le condizioni con le dimissioni della metà del consiglio, la palla passerà alla Prefettura di Perugia che avrà venti giorni di tempo per nominare un commissario incaricato di traghettare il Comune di Bettona fino alle prossime elezioni, le quali si terranno probabilmente già nei prossimi mesi in coincidenza con la tornata amministrativa di primavera, con un anno e mezzo di anticipo rispetto alla naturale scadenza del 2017.


Nella foto:
il sindaco Stefano Frascarelli esulta durante la vittoria elettorale del 2012






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-01-2016 alle 16:33 sul giornale del 05 gennaio 2016 - 1400 letture

In questo articolo si parla di politica, sara caponi, bettona, stefano frascarelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asbz