Assisi, consiglio comunale 'salvato' da Claudia Travicelli

Assisi piazza del Comune 08/01/2016 - La reiterata assenza dai banchi della maggioranza del presidente del consiglio comunale Patrizia Buini e del consigliere Luigi Tardioli, non è bastata a mettere di nuovo in crisi la maggioranza nella seduta consiliare di ieri, giovedì 7 gennaio, che si è regolarmente svolta nella sala del consiglio del palazzo dei Priori.

Nonostante la “latitanza” di Buini e Tardioli, la cui assenza aveva fatto saltare la seduta del 29 dicembre per mancanza del numero legale, il consiglio si è potuto svolgere grazie alla presenza del consigliere dei Democratici e Popolari Claudia Travicelli, rimasta sui banchi della minoranza mentre il gruppo della lista Bartolini e Paolo Marcucci di Buongiorno Assisi erano fuori dall'aula al momento dell'appello, al quale non ha risposto neanche il consigliere del Pd Simone Pettirossi, che non si è presentato alla seduta.
Con la sua presenza, Travicelli ha fatto da provvidenziale “stampella” a una maggioranza che altrimenti sarebbe rimasta nuovamente zoppa, impossibilitata a mandare avanti con le sue sole forze i lavori della massima assise (7 i consiglieri di maggioranza presenti su 16 totali, al di sotto del numero legale di 8 su 16). Un numero risicato che tiene anche conto del passaggio all'opposizione di Leonardo Paoletti, eletto in quota Pdl e poi passato con la lista Bartolini.
Un dato politico non trascurabile e che delinea ormai una chiara presa di posizione da parte di Buini e Tardioli, entrambi eletti alle passate elezioni in quota lista Ricci e ancora oggi fedelissimi all'ex primo cittadino, oggi alfiere del centrodestra nel consiglio regionale umbro.
Considerazione interessante soprattutto alla luce dell'acceso dibattito interno alla maggioranza, dove sembra farsi sempre più evidente la frattura di una squadra rimasta compatta per cinque anni e oggi in pieno tumulto, a pochi mesi dalla chiamata alle urne per il rinnovo dell'amministrazione comunale.
Il regolare svolgimento del consiglio comunale ha comunque rincuorato gli animi della squadra di governo guidata dal facente funzioni Tonino Lunghi, forte del leale sostegno di Marini, Bocchini, Freddii, Almaviva, Apostolico, Brunozzi e Martellini e ieri corroborata dal fortuito appoggio di Travicelli, più volte intervenuta in sostegno della maggioranza nel corso dell'attuale legislatura per motivi di “responsabilità politica”.
Di certo è che il quadro, ad oggi ancora assai fluido, andrà necessariamente delineandosi già nelle prossime settimane, con il rapido avvicinarsi della campagna elettorale in un centrodestra che, per la prima volta dopo diversi lustri, si prefigura come insidioso terreno di scontro.





Questo è un articolo pubblicato il 08-01-2016 alle 02:57 sul giornale del 08 gennaio 2016 - 1040 letture

In questo articolo si parla di cronaca, consiglio comunale, assisi, sara caponi, centrodestra, claudia travicelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ashY