Pallavolo, Assisi torna a correre con la seconda divisione rossa

Pallavolo generica 3' di lettura 12/01/2016 - Ancora una vittoria per le ragazze dell’Assisi volley rossa nel campionato di II Divisione che ha ragione, fuori casa e in quattro set, della School volley Perugia (punteggio 25-15 21-25 19-25 23-25). Vittoria meritata quella delle rossoblu ottenuta contro una formazione molto giovane e ostica.

La formazione iniziale vede Roscini e Punzi sulla diagonale, Zaroli e Segoloni schiacciatrici, Rencricca libero, Pepsini e Rossi centrali. Avvio soporifero delle assisane che entrano in campo con scarsa convinzione e concentrazione. Approccio che pagheranno caro conquistando appena 15 punti nel set. Coach Capitini opera il primo cambio (entra Barbaglia per Punzi) ma sono tanti gli errori (soprattutto in ricezione) e le distrazioni su azioni semplici, troppi i pallonetti (non certo irresistibili) subìti dalle rossoblù. Al cambio campo la panchina scuote energicamente le proprie atlete richiamando attenzione e concentrazione ma, nonostante la nuova sostituzione (entra Bruno al posto di Zaroli che disputerà una buona frazione) , l’avvio è ancora per le padroni di casa che acquistano morale e fiducia.
Ancora un tempo tecnico e ancora un cambio per le assisane (rientra Zaroli per Bruno e Dionigi per Pepsini) e finalmente si rivede la squadra grintosa e determinata cui eravamo abituati. Una Barbaglia in grandissima forma affiancata da una ritrovata Zaroli non danno respiro alle avversarie e Assisi conquista meritatamente il set.
Sofferto anche l’avvio del terzo parziale ma grazie ai due ottimi turni di battuta di Dionigi e Rossi le assisane staccano le padroni di casa, Barbaglia, Segoloni e Zaroli continuano a spingere (nonostante una regia di gioco non proprio impeccabile) e Assisi conquista nettamente anche il terzo frangente.
Il quarto parziale sia apre ancora in sofferenza per le rossoblù continuamente pungolate dalla panchina, coach Capitini è costretto, dalle prime battute, alla sostituzione della regista (entra Catanossi che rileva un’opaca Roscini) e le assisane ritrovano la bussola del gioco: Dionigi svolge un buon lavoro a muro, Zaroli, Segoloni e Barbaglia continuano a picchiare duro e si assiste al primo allungo (Assisi è avanti di 7 punti) con un gioco ben orchestrato dalla palleggiatrice Catanossi che disputerà un ottimo set. Poi, ancora una volta e inspiegabilmente, sul punteggio di 21 a 15 qualcosa si inceppa, tornano gli errori in ricezione e difesa, le perugine ci credono e provano a risalire la china, il finale è al cardiopalma ma la maggiore esperienza e tecnica delle assisane consentirà loro di mettere il sigillo finale ad una partita oggettivamente non bellissima ma che consente alle ragazze di Capitini di non perdere il contatto con il vertice della classifica.
Va sottolineata, su tutte, l’eccellente prestazione del libero Rencricca, vero e proprio baluardo in difesa e ricezione, che disputerà una partita praticamente perfetta prendendo in mano la squadra e incitando le compagne per tutto il match.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-01-2016 alle 14:15 sul giornale del 13 gennaio 2016 - 297 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, volley, assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asqt