Bastia Umbra: aree 'C0', il consiglio approva la variante

Francesco Fratellini 21/01/2016 - Nella seduta di mercoledì 20 gennaio, il consiglio comunale di Bastia Umbra ha approvato alcune deliberazioni, tra le quali una variante al PRG relativa alle cosiddette Aree ‘C0’ (Aree agricole compromesse).

La variante, ai sensi dell’art. 32, comma 10 della Legge regionale 1/2015, è stata approvata a larga maggioranza con l’astensione del Consigliere Marcello Rosignoli, Movimento 5 Stelle, e Fabrizia Renzini, gruppo misto.
In concreto viene a modificare l’art. 21 delle NTA (Norme Tecniche di Attuazione) del Prg, che riguarda ‘Le zone caratterizzate da insediamenti sparsi di ricomposizione urbanistica-edilizia ‘C0’”.
Per gli insediamenti sparsi nel territorio caratterizzati da una nascita spontanea valgono le norme previste dal relativo PPE (Piano Particolareggiato esecutivo) approvato il 29 giugno 2005 e con successive varianti; ora è modificabile con delibera della Giunta Comunale. Questa è la parte nuova della normativa approvata dall’assemblea consiliare, che però mantiene l’obbligo di sottoporre all’esame del Consiglio comunale le modifiche che riguardano: le perimetrazioni delle aree C0 rispetto al PRG, le volumetrie esistenti e di progetto, le altezze massime e i quantitativi delle dotazioni territoriali e funzionali minime. Nel caso delle dotazioni territoriali e funzionali, nel rispetto della normativa regionale, è ammessa la monetizzazione solo per le aree di verde pubblico.
“La variante è un importante passo avanti rispetto a ritardi e omissioni più che ventennali nella vicenda delle aree ‘C0’ – ha rilevato l’assessore all’urbanistica Francesco Fratellini -. Le aree ‘C0’, nate trent’anni fa in condizioni di scarsa chiarezza e trasparenza, oggi rappresentano un problema nella gestione del territorio che noi vogliamo contribuire a risolvere nell’interesse generale. Questa variante è uno strumento che può aiutare i proprietari che sono bloccati e l’Amministrazione comunale a dare attuazione alle opere di urbanizzazione rimaste incompiute”.
La stessa delibera del consiglio comunale ha approvato varianti, su richiesta dei proprietari, relative a 3 delle 20 aree ‘C0’ del territorio comunale.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-01-2016 alle 18:31 sul giornale del 22 gennaio 2016 - 444 letture

In questo articolo si parla di bastia umbra, comune di bastia umbra, francesco fratellini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asLy