Assisi ricorda la Shoah: tanti gli eventi per non dimenticare

Auschwitz, giorno della memoria, shoah 26/01/2016 - La Città di Assisi, in collaborazione con la Diocesi di Assisi, Nocera Umbra e Gualdo Tadino, l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria, l’Opera Casa Papa Giovanni e l’Associazione Italia-Israele, ha organizzato un programma ricco di iniziative, momenti di narrazione dei fatti e di riflessione sulla Shoah, che ha preso il via sabato 23 alle ore 15.00, con la visita in alcuni dei luoghi in cui si rifugiarono gli Ebrei.

Muovendo dal Vescovado, l’itinerario ha raggiunto i Monasteri di San Quirico e San Giuseppe, due strutture di clausura che divennero luoghi di asilo per molti dei 300 ebrei perseguitati che negli anni tra il 1943 e il 1944 arrivarono in Città.
Il programma è proseguito, il giorno successivo, nella Sala Conciliazione del Palazzo Comunale, alla presenza del Vescovo Mons. Sorrentino e dell’Assessore alla Cultura Serena Morosi. Nel pomeriggio è stato proiettato il documentario dal titolo: “Assisi 1943 – 1944_ Testimoni per una Memoria del Bene”. Toccante la testimonianza di Vitale Fano, nipote del compositore e musicista Guido Alberto Fano rifugiato in Assisi.
Mercoledì 27, Giorno della Memoria, per non dimenticare e onorare Coloro che si spesero in prima persona per salvare gli ebrei rifugiati in Assisi da ogni parte d’Italia e d’Europa, a partire dalle ore 10.00 si avrà la possibilità di visitare il “Museo della Memoria Assisi 1943 – 1044”, allestito presso la Pinacoteca Comunale di Palazzo Vallemani, accompagnati dalla guida di Marina Rosati, giornalista ideatrice e curatrice del Museo che ospita documenti inediti, foto, riconoscimenti, saggi e oggetti appartenenti a quel periodo storico caratterizzato dall’orrore e dalla ferocia della barbarie nazifascista (info e prenotazioni 339.6378067).
Sabato 5 Marzo alle ore 18.00, nella Sala della Spogliazione della Curia Vescovile, si terrà il “Concerto per la memoria” a cura di AssisIncanto Chorus, per promuovere un messaggio di non violenza e soprattutto di speranza, con l’atteggiamento di ascolto e condivisione, essenza dello spirito di Assisi.
L’ultimo evento legato alle iniziative in ricordo della Shoah è fissato per Domenica 6 Marzo, Giornata europea dei Giusti: alle ore 10.00 si terrà la visita al Vescovado e al “Giardino dei Giusti di Assisi”, alla presenza del vescovo Mons. Sorrentino e del Sindaco ff Antonio Lunghi. Interverranno un rappresentante Gariwo - Foresta dei Giusti e Maria Luciana Buseghin, Presidente Associazione Italia Israele Perugia. Ricordare è vivere un’importante occasione di crescita civile e culturale per accendere nelle generazioni più giovani la fiaccola intergenerazionale della memoria, corrispondendo alle parole della saggezza ebraica: “Il mondo esiste solo per il respiro dei bambini che vanno a scuola”: è tra i banchi di scuola, infatti, che si formano coscienza e consapevolezza e ci si confronta con un mondo fatto di diversità e di ricchezze culturali.
Cittadini e Studenti sono invitati a partecipare agli appuntamenti in programma.


da Serena Morosi
Giunta comunale di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-01-2016 alle 03:05 sul giornale del 26 gennaio 2016 - 461 letture

In questo articolo si parla di attualità, shoah, auschwitz, assisi, comune di assisi, serena morosi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asU5