In casa con due prostitute rumene attende il corriere della droga: arriva invece la polizia

Taxi generico 2' di lettura 11/03/2016 - La notte tra mercoledì e giovedì gli agenti de Commissariato di Assisi hanno fermato e denunciato un marocchino residente a Perugia con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso di un posto di controllo a Santa Maria degli Angeli, nonostante l’ora tarda e le scarse condizioni visive, agli agenti non è passato inosservato un taxi che sfrecciava lungo Via Diaz con a bordo un cittadino extracomunitario seduto a fianco del guidatore.

Nell’istante in cui il taxi si fermava all’alt e si accostava, gli agenti notavano che il passeggero, con dei movimenti sospetti, tentava di occultare qualcosa, sfilandolo dalla tasca del giaccone e con un gesto repentino, cercando di disfarsene, lo gettava sotto il sedile.

Immediatamente gli agenti procedevano al controllo dell’autovettura e proprio sul tappetino posteriore dietro quello dove era seduto l’extracomunitario, rinvenivano un pacchetto di sigarette dentro il quale, incastrato tra la pellicola trasparente che lo avvolge, trovavano un involucro di cellophane contenente della cocaina.

La confezione, solitamente utilizzata per una dose da un grammo, risultava già parzialmente consumata.

A quel punto l’extracomunitario veniva sottoposto a perquisizione personale a seguito del quale gli veniva trovata indosso la somma di circa 400 euro in contanti suddivisi in banconote di vario taglio, dei quali l’uomo non riusciva a giustificare la provenienza.

L’uomo di nazionalità marocchina di 32 anni, risulta infatti nulla facente e già noto alle Forze dell’Ordine per i numerosi precedenti specifici per droga, oltre che per furto e danneggiamento; aveva preso il taxi a Ponte San Giovanni per raggiungere una abitazione di Santa Maria degli Angeli, in uso ad una ragazza romena.

Presso questo indirizzo e agli agenti è apparso subito chiaro a cosa si stavano preparando i coinquilini in attesa del loro ospite marocchino: in casa vi erano infatti due ragazze romene, vestite in abiti succinti, in compagnia di un giovane italiano di Perugia.

A rovinare la festa ci hanno pensato però gli agenti del Commissariato che hanno denunciato il marocchino per detenzione ai fini di spaccio e sequestrato la sostanza stupefacente.






Questo è un articolo pubblicato il 11-03-2016 alle 19:53 sul giornale del 12 marzo 2016 - 989 letture

In questo articolo si parla di cronaca, michele pinto, polizia, droga, taxi, prostitute, assisi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/auKy