Bastia Umbra. L'amministrazione: "Non esiste un problema di impatto stradale con la costruzione del nuovo sito produttivo Isa"

Comune di Bastia Umbra 2' di lettura 28/04/2016 - E’ inaccettabile che un partito politico con un proprio gruppo in Consiglio Comunale, pur di alimentare la polemica e mettere in cattiva luce l’Amministrazione Comunale, arrivi ad immaginare situazioni basate sul nulla e di marcato carattere allarmistico.

Il riferimento è al Pd di Bastia Umbra che, Domenica 24 aprile, ha diffuso un comunicato per riferire le preoccupazioni espresse in un’assemblea dai cittadini di Cipresso per l’imminente apertura del nuovo sito produttivo Isa, in costruzione nella frazione di Ospedalicchio.

Pur comprendendo il malumore dei residenti per i disagi finora provocati dai mezzi pesanti diretti al cantiere Isa, è del tutto inaccettabile che sia il Pd a parlare di “una non adeguata valutazione dell’impatto sul tessuto economico e sociale del quartiere derivante dal trasferimento di un’azienda bastiola di tali dimensioni”.

Si tratta di un’affermazione falsa e tendenziosa del Pd, che dovrebbe conoscere, in quanto votato all’unanimità dal Consiglio Comunale, il piano sulla viabilità connesso alla costruzione del nuovo insediamento industriale. Il fatto che il Pd abbia volutamente ignorato tutto ciò rappresenta grave ed inqualificabile comportamento.

Per informare correttamente i cittadini, che si interrogano sull’impatto che la nuova attività produttiva potrà avere con la viabilità locale, ricordiamo che il piano di insediamento della nuova Isa prevede, a carico della società costruttrice, una serie di interventi fra i quali l’ampliamento ed il rifacimento del fondo stradale di via Hanoi, dalla complanare della superstrada allo stabilimento, con la costruzione di una rotatoria all’incrocio con via Madonna di Campagna. Quest’ultima strada sarà ampliata e migliorata per tutto il tratto che costeggia il nuovo stabilimento, fino all’incrocio con il ponte sulla Cagnola, dove sarà realizzata una seconda rotatoria.

Infine, in tutte le strade interne di Madonna di Campagna e di Cipresso sarà mantenuto il divieto di transito dei mezzi pesanti, compresi quelli della Società Isa.

“Sarebbe stato grave e imperdonabile se l’Amministrazione Comunale non avesse previsto, insieme alla costruzione del sito produttivo, anche l’adeguamento delle strade e ogni misura utile e necessaria a tutelare la vita e l’attività dei residenti – ha dichiarato il vicesindaco Francesco Fratellini, Assessore all’urbanistica -. Devo rilevare, ancora una volta, la pretestuosità del Pd che, anziché informare correttamente la cittadinanza, fa di tutto pur di colpire la Giunta Comunale”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-04-2016 alle 11:32 sul giornale del 29 aprile 2016 - 418 letture

In questo articolo si parla di politica, bastia umbra, comune di bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awkE