Freddii sulle elezioni: "Sembra impossibile, ma è successo"

21/06/2016 - Sembra impossibile, ma è successo: il centrodestra assisano è riuscito a trasformare quella che doveva e poteva essere l’ennesima vittoria al primo turno in una sonora sconfitta.

Prima la supponenza e l’egoismo hanno impedito di trovare un candidato condiviso in grado di rappresentare le varie anime dei moderati, poi la miopia politica di alcuni ha impedito di siglare quell’apparentamento al ballottaggio che avrebbe spinto (in ritardo, ma ancora in tempo per vincere) gli elettori di centrodestra, che ad Assisi sono la maggioranza, a fare fronte comune.

Nessun successo della sinistra quindi, ma solo ed esclusivamente una serie di errori madornali ed un’esagerata autostima da parte di alcuni strateghi di centrodestra che, per salvaguardare i propri pupilli, non si sono fatti scrupolo di rischiare l’intera posta buttando a mare migliaia di elettori e decenni di ottima amministrazione.

Ora che abbiamo “voluto perdere” non ci resta che esaminare attentamente i dati elettorali, fare autocritica e ripartire, portando avanti, dai banchi dell’opposizione, un’azione di controllo e stimolo, entro i confini della corretta dialettica politica, ma con la dovuta determinazione ed efficacia, e adoperandoci affinché “cresca” una nuova classe dirigente in grado, nei prossimi anni, di governare Assisi con la dovuta capacità e sensibilità.

Certo di interpretare il pensiero di tutta la coalizione Lunghi, concludo augurando buon lavoro all’intero Consiglio Comunale, alla Giunta e a Stefania Proietti, la quale siamo certi saprà essere il Sindaco di tutti gli assisani, anche di quelli che non l’hanno votata.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-06-2016 alle 09:49 sul giornale del 22 giugno 2016 - 2133 letture

In questo articolo si parla di elezioni, politica, assisi, rino freddii, lunghi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aymn