Claudio Ricci propone in Umbria un centro nazionale per la ricerca, produzione e museo/parco tematico tempo libero sulle energie solari

29/06/2016 - Claudio Ricci osserva che l'Italia è al primo posto, nel mondo, per i sistemi rinnovabili solari con il contributo ai consumi elettrici del 38% e oltre 800.000 impianti (fonte: Legambiente 2016).

L'autonomia energetica con il solare, oltre che un tema di sviluppo economico, in Umbria è un valore correlato all'armonia fra "persone e creato", in linea con i valori francescani, e all'immagine della Regione collegata all'idea di "cuore verde d'Italia".

Claudio Ricci (in una "mozione propositiva" in itinere di presentazione in Consiglio Regionale) propone, alla Giunta Regionale, di definire, attraverso un gruppo di lavoro che coinvolga l'Università di Perugia e le categorie socio economiche correlate, un progetto di fattibilità per un museo/parco tematico legato alle "applicazioni innovative delle energie solari" (includendo sia le tematiche dei "nuovi materiali" che le tecnologie a "impatto zero" che rendono autonomi, energicamente, edifici, oggetti e sistemi mobili) che includa: centro di ricerca e didattica/convegni, area sperimentale, zona produttiva, museo e parco tematico visitabile (trasformando alcune zone in aree gioco e tempo libero).

Inoltre si propone, per la realizzazione del progetto, che il Governo nazionale possa finanziarlo (anche intercettando risorse private e in ambito europeo) individuandolo come polo "modello nazionale" (utile a tutto il sistema energetico nazionale sul solare) su questo tema dove l'Italia sta assumendo un "peso" rilevante internazionale.


da Claudio Ricci
Consigliere Regione Umbria




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-06-2016 alle 09:16 sul giornale del 30 giugno 2016 - 748 letture

In questo articolo si parla di attualità, energia, ricerca, produzione, claudio ricci, regione umbria, proposte

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/ayD6