Senigallia ha dato l'addio a mamma Eleonora, vittima della tragedia di Corinaldo

15/12/2018 - In una cattedrale gremita l'ultimo saluto a Eleonora Girolimini, la 39enne vittima della tragedia di sabato notte alla Lanterna Azzurra di Corinaldo, dove era andata per accompagnare la figlia di 11 anni.

Una folla composta che ha voluto partecipare al dolore della famiglia per la perdita della donna che lascia il marito Paolo e quattro figli. Eleonora era conosciuta anche perché figlia del noto ristoratore Bano. E in Duomo tanti i giovani presenti, tra cui i compagni di scuola dei figli della donna.

A celebrare il rito funebre don Vittorio Mencucci, per anni parroco di Scapezzano dove la donna viveva. Parole di speranza quelle di don Vittorio che ha sottolineato: "Sono sicuro che la bontà del Signore, non potrà non accogliere con sé la dolcezza di mamma Eleonora", e poi una preghiera speciale per il marito Paolo che ora dovrà trovare la forza di fare da papà e da mamma ai quattro figli.

A chiudere il rito funebre la canzone di Leonard Cohen "Halleluia". All'uscita della bara dalla chiesa qualche fiocco di neve, proprio come in una delle fotografie di Eleonora che sorride sotto i fiocchi bianchi.

Presenti alla cerimonia oltre al sindaco e al vicesindaco, anche il presidente del Consiglio regionale Antonio Mastrovincenzo e il Prefetto di Ancona, Antonio D'Acunto.

Come per Emma e Daniele anche per i familiari di Eleonora Giriolimini, è arrivato il messaggio di cordoglio e vicinanza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.






Questo è un articolo pubblicato il 15-12-2018 alle 11:34 sul giornale del 17 dicembre 2018 - 2492 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, redazione, Sara Santini, articolo