La nuova presidente dell'Umbria è Donatella Tesei

3' di lettura 28/11/2019 - Nonostante quest’anno, le facoltà di Giurisprudenza di tutt’Italia (sia pubbliche che telematiche come la UniCusano) abbiano registrato un notevole abbassamento nel numero di iscritti, questa tipologia di università rimane tra le più autorevoli che si possano scegliere.

In parte perché si tratta di una delle facoltà più antiche che esista. L’università di Bologna, la prima del mondo occidentale, aveva al suo interno corsi di grammatica, retorica e di diritto. In parte, per tutti i lavori che si possono fare con la laurea in Giurisprudenza. Ce ne sono molti, tutti considerati prestigiosi a livello sociale. Non si parla solo di avvocati e di magistrati, ma anche di figure politiche di rilievo. Solo per citarne uno: Giuseppe Conte. Il Presidente del Consiglio è, infatti, un dottore in Giurisprudenza, nonché avvocato e giurista.

Ma c’è un altro nome che vale la pena menzionare, visto che sta facendo molto parlare di sé. Si tratta di Donatella Tesei, la neoeletta Presidente della regione Umbria. Il suo nome è inciso nella storia della regione perché si tratta della prima presidenza di centro-destra dell’Umbria, storicamente schierata a sinistra. A suo favore hanno votato ben 255.143 persone. Con il 57,55% delle preferenze ha superato di netto il candidato avversario, Vincenzo Bianconi che si è fermato al 37,49%.

Tesei è un’avvocata cassazionista che ha sempre vissuto e lavorato nella regione che ora dovrà amministrate. Non è di certo nuova al comando. È stata sindaca di Montefalco per due mandati (dal 2009 al 2014 e dal 2014 al 2019) e presiede la Commissione Difesa, dopo essere stata eletta al Senato nel marzo 2018.

Il suo amore per la regione si esprime nella partecipazione attiva a numerose realtà locali. La presidente è, infatti, un membro del consiglio di amministrazione della Bonifica umbra, coordinatrice regionale delle Città del Vino dell’Umbria, vicepresidente nazionale dell’associazione Città per la fraternità e consigliera del Gal Valle Umbra e Sibillini.

Tesei è stata sostenuta nella sua campagna elettorale dai rappresentanti del centro-destra e dai partiti come la Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia. “Sotto i miei occhi ho visto la mia terra impoverirsi e una burocrazia asfissiante soffocare imprese e realtà commerciali. Mi considero una donna pragmatica, più attenta ai fatti che alle parole" ha detto la nuova Presidente di regione che, nel giorno del suo insediamento, ha affermato di avere un’idea chiara su come vuole vedere l’Umbria. E proprio in virtù di questo obiettivo, ha intenzione di modificare l’approccio e il metodo di lavoro fino ad ora adottati.

Donatella Tesei va a sostituire Fabio Papparelli del Pd che le ha augurato un buon lavoro, affermando che entrambi lavoreranno per il bene dell’Umbria anche se con idee politiche diverse.

La giunta composta dalla Presidente per portare avanti il suo progetto politico vede partecipi Luca Coletto per la sanità, Enrico Melasecche all’urbanistica e ai trasporti, entrambi appartenenti alla Lega. C’è poi Roberto Morroni di Forza Italia con il ruolo di vicepresidente e Michele Fioroni di Fratelli d’Italia allo sviluppo economico, marketing e digitalizzazione. Cultura e formazione vanno, invece, a Paola Agabiti.






Questo è un articolo pubblicato il 28-11-2019 alle 13:07 sul giornale del 28 novembre 2019 - 19 letture

In questo articolo si parla di politica, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdoi