Campagna “Io non rischio”, domenica su Facebook le associazioni di volontariato parlano con i cittadini di buone pratiche di protezione civile

3' di lettura 09/10/2020 - Torna domenica 11 ottobre anche in Umbria l’appuntamento con “Io Non Rischio”, la campagna nazionale promossa dal Dipartimento nazionale di Protezione civile, il volontariato di protezione civile, le istituzioni e il mondo della ricerca scientifica per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare sui rischi derivanti da Terremoto, Maremoto ed Alluvione.

Giunta alla sua decima edizione, la campagna si svolge con una importante novità, dettata dall’emergenza Covid-19 e dalle necessarie precauzioni sanitarie, con le Piazze “Io Non Rischio” che quest’anno diventano Piazze Digitali.

In Umbria, ci saranno i volontari di 13 associazioni di volontariato di protezione civile di 8 comuni ad aspettare i cittadini sulle loro pagine Facebook per parlare di prevenzione ed autoprotezione, con materiali informativi e comunicativi, riproponendo le modalità che hanno portato in questi anni a confrontarsi nelle piazze e conoscere in modo più approfondito i rischi e i comportamenti più corretti di autoprotezione da mettere in pratica.

“Questa bellissima esperienza di dialogo non si interrompe”, sottolineano gli organizzatori della campagna “Io Non Rischio”.

Pertanto, domenica 11, i volontari di protezione civile di: Associazione S.R.C. Ferriera; Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile di Bastia Umbra; Ovus Organizzazione di Volontariato per l’Utilità Sociale di Corciano; Pubblica Assistenza Tifernate Croce Bianca di Città Di Castello; Raggruppamento Speciale di Protezione Civile di Perugia; Cisom Raggruppamento – Sezione di Perugia; Gruppo Volontari Protezione Civile “Città di Foligno”; Associazione Pubblica Assistenza Croce Bianca di Foligno; Associazione Nazionale Carabinieri Nucleo Regionale Umbria; Gruppo Comunale Protezione Civile di Spoleto; Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile 'Civitas Interamna' di Terni; Protezione Civile Collescipoli di Terni; Associazione AmbuLAIFE di Terni, nei comuni di Arrone; Bastia Umbra; Città Di Castello; Corciano; Foligno; Perugia; Spoleto e Terni invitano i cittadini a partecipare agli appuntamenti nella piazza digitale su Facebook (iononrischio2020nomecomune; per la città di Perugia iononrischioPerugia2020Terremoto e www.facebook.com/events/1258079187861973 per evento alluvione, per la città di Spoleto www.facebook.com/Io-non-rischio-105966724612997), con un programma ricco di iniziative.
Ad animare la giornata della Piazza Digitale “Io Non Rischio” saranno una serie di eventi.

Possono consistere in interviste in diretta o registrate con il Sindaco oppure con testimoni di eventi del passato, conferenze con esperti di rischi o volontari che hanno partecipato a emergenze, incontri virtuali tra «volontari di piazza» e cittadini in diretta, presentazione del Piano di protezione civile, pillole sulle buone pratiche di protezione civile, o anche un trekking urbano virtuale realizzato da personaggi locali o volontari che ripercorrano le tracce degli eventi del passato sul territorio e tante altre idee creative a cura delle Organizzazioni, per la finalità della Campagna e legate al rischio terremoto, maremoto o alluvione sul proprio territorio.

“Io non rischio” è nata nel 2011 per sensibilizzare la popolazione sul rischio sismico ed è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Anpas-Associazione Nazionale delle Pubbliche Assistenze e ReLUIS-Consorzio interuniversitario dei laboratori di Ingegneria sismica. Sul sito ufficiale della campagna, www.iononrischio.it, è possibile consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto, un maremoto o un’alluvione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-10-2020 alle 15:32 sul giornale del 10 ottobre 2020 - 11 letture

In questo articolo si parla di attualità, gubbio, perugia, foligno, orvieto, città di castello, umbria, assisi, terni, spoleto, regione umbria, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/byh4





logoEV
logoEV