Ospedalicchio di Bastia: Giunta regionale avvia progettazione e realizzazione del nuovo cavalcaferrovia per eliminare il passaggio a livello

2' di lettura 09/10/2020 - La Giunta Regionale nel corso dell'ultima seduta ha approvato la convenzione che affida ad RFI la progettazione e la realizzazione del cavalca ferrovia  per la eliminazione del passaggio a livello di Ospedalicchio, sulla linea Foligno Terontola al km 21+ 273.

Lo ha reso noto l'assessore regionale alle infrastrutture, Enrico Melasecche.

"Si tratta di un'opera attesa da circa 16 anni – ha affermato l'assessore – in un tratto che, anche recentemente, è stato oggetto di segnalazioni da parte della popolazione per il disagio provoca sulla Strada Regionale 147 Assisana. I fondi disponibili provenienti dal PIAT, Programma Integrato per le Aree Terremotate risultano ad oggi complessivamente pari a 4.476.432,66 euro ed RFI contribuirà con un contributo di 600.000 euro.

La Regione Umbria, nel maggio 2004, individuò, nell'ambito del progetto chiave "Mobilità e reti di trasporto" l'elenco degli interventi infrastrutturali da realizzarsi con le risorse del PIAT, ricomprendendo fra questi la "Variante alla SR 147 Assisana e soppressione dei passaggi a livello". Regione, Comune di Bastia Umbra e R.F.I. - ricorda Melasecche - stipularono allora una convenzione sempre per regolare i rapporti derivanti dalla soppressione dei quattro passaggi a livello posti ai km. 18+317 (strada Comunale – via San Rocco), 18+852 (strada Comunale – via Firenze), 21+253 (Strada Regionale n. 147) e 21+884 (strada della traversa del Vicinato) sulla linea Foligno-Terontola, problemi di fatto ancor oggi irrisolti. Ma la volontà recentemente manifestata di superare le molte difficoltà sta producendo i primi risultati".

"Nel gennaio 2020 – prosegue l'assessore Melasecche - la Soprintendenza ha emesso, per il solo ambito paesaggistico, un "parere preventivo di massima favorevole di compatibilità paesaggistica auspicando che le criticità individuate possano essere superate mediante una progettazione definitiva che contemperi esigenze diverse....ambientali e paesaggistiche, funzionali ed economiche". La estrema complessità delle procedure instaurate ma anche una eccessiva burocratizzazione ha protratto negli anni il raggiungimento degli obiettivi prefissati per cui occorre accelerare al massimo, nell'ambito di un rinnovato rapporto di collaborazione fra tutti gli attori, che porti a conclusione quegli obiettivi importanti che miglioreranno sia la fluidità del traffico locale che la velocizzazione dei treni sulla linea Foligno-Terontola di importanza fondamentale per gran parte dell'Umbria.

Il cavalcaferrovia di Ospedalicchio – ha concluso Melasecche - si aggiunge alle molte opere bloccate da lustri già riavviate a soluzione che riprendono a correre. È infatti compito prioritario di questo Assessorato, unitamente alla promozione dei nuovi progetti, portare innanzitutto a compimento quelli avviati da tempo e quelli ancor oggi validi su cui la politica si era arresa in modo da contribuire in modo significativo alla ripresa economica e sociale non solo dei comuni interessati ma di tutta la regione".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-10-2020 alle 23:01 sul giornale del 12 ottobre 2020 - 194 letture

In questo articolo si parla di attualità, umbria, regione umbria, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/byhM





logoEV