Ordinazione episcopale Padre Mauro Gambetti, il saluto del sindaco Stefania Proietti

2' di lettura 23/11/2020 - In occasione dell’ordinazione episcopale di Padre Mauro Gambetti, fino a pochi giorni fa custode del Sacro Convento, che si è celebrata domenica pomeriggio nella basilica di San Francesco il sindaco Stefania Proietti ha espresso, a nome personale, della Giunta e del Consiglio Comunale, e della Città tutta, “immensa gioia e partecipazione per l’inizio del nuovo cammino che Ti vedrà, di qui a breve, diventare Cardinale al fianco del nostro amato Pontefice Francesco, al servizio della Chiesa Universale”.

Alla cerimonia religiosa soltanto il sindaco in rappresentanza dell’amministrazione comunale e soprattutto in segno di rispetto delle normative sanitarie per il contenimento della pandemia e quindi per contribuire a far rispettare il divieto di assembramenti.

Nella lettera di saluto il sindaco con commozione ha ricordato “i tantissimi momenti di collaborazione, di intenti e attività, tra la Città Serafica e la Comunità del Sacro Convento”, ne ha citato qualcuno come la visita dell’intera amministrazione nella Basilica e, rivolgendosi direttamente a Padre Gambetti: “Hai donato a tante persone, e famiglie, e bambini, il sorriso e la francescana vicinanza, la condivisione e la benedizione. Hai donato immagini di questa città che saranno ricordate dalla storia per la presenza dei grandi della terra, così come hai accolto gli umili senza raccontarlo. Hai usato parole ferme e forti quando ve ne è stato bisogno, e guidato una comunità di fratelli frati in una città speciale, anche condividendo appieno le prove, come questa pandemia”.

“Assisi è una grande, articolata, complicata famiglia, come tutte le famiglie vere – ha scritto il sindaco -. Ma c’è una consapevolezza in fondo al cuore di ciascuno di noi Assisani: che Assisi è San Francesco, che Assisi attinge dalla sua fede e dalle sue opere tutto il bene che riceve e dona a sua volta, come città-messaggio, al mondo”.

“Sono certa – ha concluso il sindaco - che nel tuo cuore e nelle tue azioni non dimenticherai mai Assisi, che continuerà a essere Tua città e Tua famiglia. Il Tuo esempio ci guidi e ci rafforzi nel seguire e servire la nostra comunità sull’esempio e sui passi di San Francesco”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2020 alle 11:46 sul giornale del 24 novembre 2020 - 209 letture

In questo articolo si parla di attualità, assisi, comune di assisi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bC6h