...

Un contratto importante, arrivato dopo nove mesi di trattativa e in piena emergenza Covid-19, ma un contratto, ancora, non per tutti. Parliamo del nuovo Ccnl dell'industria alimentare (2019-2023), che interessa in Umbria circa 10mila lavoratrici e lavoratori, e che è stato sottoscritto lo scorso 31 luglio dai sindacati di settore, Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil, ma non riconosciuto da tutte le associazioni datoriali, influenzate dalla pressione (contraria) della nuova dirigenza di Confindustria.


...

"Temiamo che questa prima parte di ripresa, difficile e parziale, vada a coinvolgere solo un numero limitatissimo di personale del settore culturale. I comparti che rischiano di chiudere i battenti sono quelli più fragili dello spettacolo dal vivo, dal teatro, alla musica, alla danza. Parliamo di almeno 2000 lavoratrici e lavoratori del territorio".







...

Sono state stabilite le date per il cambio di appalto per i servizi di lavanolo e sterilizzazione nelle aziende sanitarie dell'Umbria. La nuova azienda aggiudicataria del servizio, che prenderà il posto di Sogesi, entrerà gradualmente a partire dal 15 luglio in tutti gli ospedali dell'Umbria (prima Terni, poi le due Usl e poi Perugia).


...

Superato il picco dell'emergenza sanitaria da Covid-19 la provincia di Perugia fa i conti con i "danni" di carattere sociale ed economico. Tante vertenze aperte a livello industriale, una forte sofferenza occupazionale, carenze evidenti e di lunga data sul piano infrastrutturale, la necessità di potenziare welfare e sanità territoriali: