Hanno deciso di marinare la scuola e da Jesi sono arrivati in città per fare acquisti "gratis". Una baby gang che ha preso di mira un negozio del centro storico dove hanno cercato di rubare un cappotto e un cappello.


Un dramma consumato nella giornata di giovedì 9 febbraio nella piccola comunità di Angeli di Rosora.


Un boato nella notte tra martedì e mercoledì ha svegliato i residenti di Monte San Vito: i ladri hanno fatto esplodere il bancomat della BCC di via Selva.


La notte scorsa, quando era circa l' 1.30, in via Di Vittorio a Cadtelbellino stazione, è scoppiato un incendio che ha distrutto un'autovettura in sosta.


Il capillare controllo del territorio posto in essere degli agenti del Commissariato di Jesi ha portato, nel pomeriggio di lunedì 6 febbraio, all'arresto di un pluripregiudicato sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con l'obbligo di soggiorno in un comune limitrofe.


Fine settimana di servizi straordinari della Compagnia dei Carabinieri di Jesi sul territorio: circa 30 i militari impegnati e 2 persone sono state denunciate, un arresto e numerose le persone identificate e le perquisizioni effettuate. Importanti operazioni a Jesi e a Chiaravalle.


I vigili del fuoco sono intervenuti giovedì mattina, (2 febbraio, ndr) a Jesi in via Puccini per effettuare un intervento congiunto con il personale sanitario.


Non passa per la cassa del supermercato, ma l'antitaccheggio suona e il personale lo ferma per controllarlo. Ma l'uomo si rifiuta e intervengono le forze dell'ordine.


Si chiama "Mercurio" ed è un nuovissimo sistema che permettere di controllare direttamente sia persone sia auto, con la lettura delle targhe. Con la possibilità per gli agenti di Polizia di agire immediatamente in caso di riscontro positivo, per esempio di auto rubate.


A conclusione di articolate indagini delegate dalla Procura della Repubblica del capoluogo dorico, il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Ancona ha denunciato alla locale Autorità Giudiziaria una cittadina jesina di 55 anni per i reati di appropriazione indebita e auto-riciclaggio.


Puntata speciale della rubrica La palla ovale: fari puntati su ITALIA-GALLES, partita del 6 Nazioni femminile di sabato 4 febbraio 2017 alle ore 15 allo stadio Carotti.


Edizioni Vivere
Le tue notizie sui quotidiani Vivere
su http://vivere.biz/comunicatistampa trovi tutte le informazioni su come inviare comunicati stampa...
Edizioni Vivere
Le tue notizie sui quotidiani Vivere
su http://vivere.biz/comunicatistampa trovi tutte le informazioni su come inviare comunicati stampa...

Lungo la SS76 si è verificato un incidente, martedì mattina, che ha coinvolto una sola auto e non avrebbe serie conseguenze.


Un grave scontro tra auto e moto in via Gallodoro, intorno alle 18.45 di lunedì 30 gennaio. Ad avere la peggio il motociclista, che ha ricevuto immediati soccorsi da parte del 118.


Vicenda i cui contorni sono ancora da chiarire, quella avvenuta sabato 28 gennaio a Moie.


Paura domenica mattina per una bambina di 5 anni, a Poggio San Romualdo, nel Fabrianese.


Ancora un furto in città, venerdì sera, sempre in assenza dei proprietari.


Venerdì, in orario di chiusura del supermercato Lidl di Chiaravalle, un uomo ha riempito il carrello di alimentari ed è uscito dalla porta antipanico senza passare per la cassa.


Controlli mirati sul territorio di tutta la Vallesina da parte della Compagnia dei Carabinieri di Jesi sono in atto in questi giorni per contrastare il fenomeno dell’immigrazione clandestina.


La Polizia di Jesi ha arrestato, mercoledi mattina, un cittadino rumeno, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Ancona.


Ha tentato di rubare un giaccone di marca Woolrich del valore di 700 euro, in maniera piuttosto singolare, in un negozio di Chiaravalle.


Proseguono incessanti le operazioni di controllo del territorio svolte dagli agenti del commissariato di Jesi, sotto la guida di Michele Morra, il quale sin dal suo insediamento ad inizio del mese, aveva disposto una puntuale mappatura di soggetti con precedenti presenti sul territorio.


Ancora furti in città: stavolta i ladri hanno colpito in viale Cavallotti, svaligiando un paio di appartamenti.


Incidente lungo viale del Lavoro, con chiusura del tratto in uscita da Jesi tra i due incroci di zona San Giuseppe.


Il 21 gennaio 2017 la Squadra Mobile, Sezione Criminalità Organizzata e catturandi, ha arrestato un uomo residente a Jesi, di 57 anni, che deve espiare una pena di 5 anni, 4 mesi e 25 giorni di reclusione in carcere.


E' uscito sabato mattina per una passeggiata ma un malore lo ha stroncato: se n'è andato così Mario Fioretti all'età di 69 anni.


L'episodio risale al mese scorso: cinque giovanissimi sono entrati in una tabaccheria del Corso e hanno provato a rubare accendini e tabacco per un valore di 100 euro.


Rubano smartphone a due giovani anconetani. La polizia rintraccia gli autori a Chiaravalle e Porto Recanati.


Forti scosse di terremoto nella mattinata di mercoledì (18 gennaio) con epicentro nell'aquilano che hanno fatto tremare tutte le Marche.


Torna la paura per la nuova scossa di terremoto, la prima avvertita alle 10.25 di mercoledì mattina, 18 gennaio, un po' in tutte le Marche (LEGGI QUI).


Lunedì sera un'auto è andata a finire contro un albero in via Figuretta.


Il maltempo, con nevicate e raffiche di vento (LEGGI QUI), continua ad imperversare in Vallesina, creando difficoltà alla circolazione con necessari interventi dei vigili del fuoco, soprattutto sulle strade secondarie che collegano Jesi alle colline. La neve è caduta copiosa in queste ore fino a Cingoli.


I Carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno arrestato due ragazze, appena diciottenni, originarie della Costa d’Avorio e del Congo, e residenti rispettivamente a Serra de’ Conti e Montecarotto, responsabili di furto aggravato in concorso.


Ora si trova all'ospedale regionale di Torrette e verserebbe in gravi condizioni. Una brutta esperienza quella vissuta da un uomo, che domenica mattina ha tentato di togliersi la vita.


Ha messo un pentolino a scaldare sui fornelli, ma poi se ne è dimenticata. Il fumo si è propagato all'interno dell'appartamento di una signora jesina, che ha dato subito l'allarme.


Domenica mattina, alle ore 9.45 circa, i vigili del fuoco di Jesi sono stati impegnati a Moie di Maiolati Spontini.