Assisi: inquinato un solo pozzo tra Torchiagina e Petrignano, ma è sotto controllo

acqua 2' di lettura 28/08/2010 -

Il sindaco di Assisi Claudio Ricci interviene a rassicurare la cittadinanza dopo l’allarmismo che si è diffuso in seguito all’avvelenamento da solventi dei pozzi al confine tra i comuni di Bastia Umbra e Assisi. L’acqua fornita nella quasi totalità del territorio proviene da una rete di acquedotti che forniscono acqua di ottimia qualità. Previsto il completamento della rete a Capodacqua e Rivotorto. Il pozzo inquinato è sotto stretto monitoraggio già da dicembre 2009.



«Comprendiamo la “necessità di avere visibilità sulla stampa”, da parte dell’opposizione, ma bisogna essere prudenti sul tema dell’acqua.

Come noto, la quasi totalità del territorio è alimentato dalla rete di acquedotti che forniscono un servizio e acqua di ottima qualità alimentare che, peraltro, anche per molti comuni della provincia, proviene da “pozzi di emungimento” del comune di Assisi.

Grazie a un programma concordato e finanziato dall’ATO (struttura di area provinciale che realizza gli acquedotti e fornisce il servizio) il sindaco Claudio Ricci ricorda che verranno realizzati, con un programma in atto già dal 2010-2011, anche “alcuni tratti di completamento della rete di acquedotti” in alcune limitate zone di Capodacqua e Rivotorto.
Ad Assisi in quasi ogni zona c’è acqua dalla rete.

Per quanto attiene ai pozzi privati in zona agricola (spesso in disuso) a causa dei concimi, come sta avvenendo in molte zone umbre, rilevandosi elementi inquinanti sono state fatte, da anni, anche nel comune di Assisi, “numerose ordinanze per vietarne l’utilizzo”, ordinanze che i sindaci emettono in “osservanza” del parere degli organi sanitari.

Per quanto attiene al comune di Assisi, come emerso in molte riunioni svolte e convocate dalla Regione Umbria, esiste “un solo pozzo con sostanze inquinanti pesanti” nella zona tra Torchiagina e Petrignano, che, dal dicembre 2009, viene tenuto sotto “stretto monitoraggio” con valori, comunque, al di sotto di quelli “di guardia”.»






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-08-2010 alle 21:44 sul giornale del 30 agosto 2010 - 845 letture

In questo articolo si parla di attualità, acqua, inquinamento acque, assisi, torchiagina, petrignano, comune di assisi, inquinamento pozzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bAW