Le scuole del perugino sono sicure, ma è vera emergenza finanziaria

provincia di perugia 4' di lettura 11/09/2010 -

Si apre questo nuovo anno scolastico 2010/2011 all’insegna della parola d’ordine ‘scuole sicure’. Il messaggio fortemente tranquillizzante per tutti, docenti e studenti, arriva dall’Assessore provinciale all’Edilizia Scolastica Piero Mignini che stamani, nel Palazzo della Provincia di Perugia, alla presenza del Presidente dell’Ente Marco Vinicio Guasticchi, ha consegnato alla stampa i dati dell’impegno profuso, come sempre, per la completa sicurezza e fruibilità dei 107 edifici scolastici attraverso il nuovo ‘Piano di Utilizzo’.



Dopo l’attestato di stima rivolto all’Assessore Mignini per l’opera svolta con competenza e serietà, il Presidente Guasticchi ha lanciato l’allarme per le difficoltà in cui si lavora ‘visti i drastici tagli alle risorse’.

“Se si pensa – ha detto il Presidente – di risanare il bilancio nazionale con i tagli alla scuola, si deve sapere che gli interventi degli Enti Locali sono fatti in grande emergenza e la preoccupazione è sempre più pressante. Interveniamo sui plessi, rastrellando le risorse e, veramente, abbiamo raschiato il barile. Voglio rivolgere un appello a chi costruisce questi bilanci: gli Enti Locali sono gli ultimi baluardi per dare garanzie alla popolazione scolastica. Ci sentiamo soli e abbandonati. I nostri tecnici sono sempre più bravi, ingegnandosi davvero. Ma nel giro di un anno o due potremmo non essere più in grado di proseguire nel nostro impegno. È vera emergenza di natura finanziaria e le strutture penalizzate sono quelle strategiche come queste”.

“Lunedì – ha sottolineato Piero Mignini – i 107 Istituti sono pronti ad accogliere il mondo della scuola, dopo un anno particolarmente difficile a seguito delle scadenze Gelmini. La riforma ha portato modifiche nelle frequenze degli Istituti e quindi è stato necessario adeguare le scuole. Scuole totalmente sicure da ogni punto di vista a partire dalla sicurezza. Nessuna traccia di amianto e nessun rischio. Sopralluoghi e accurati controlli sono stati effettuati in tutti gli edifici e siamo intervenuti per eliminare anche il più piccolo coefficiente di rischio. Un lavoro pesante, anche per i tagli delle risorse: in un paese dove vengono tagliati drasticamente i fondi alla cultura, ci riteniamo soddisfatti dei risultati che abbiamo ottenuto. Ma riflettiamo sul fatto che un paese che non investe in cultura non scommette sul proprio futuro”.

Comunque, da tutti è venuto l’augurio di un buon avvio di nuovo anno scolastico, all’insegna di un proficuo e fattivo lavoro.
All’incontro hanno partecipato il Direttore dell’Area Edilizia della Provincia Massimo Vasapollo e Adriano Pelucca responsabile dell’Ufficio Progettazione dell’Ente.



Popolazione Scolastica

Dai dati forniti dall’Ufficio Scolastico Regionale relativamente all’Organico di Fatto per il prossimo anno scolastico 2010/11 risulta che la popolazione scolastica, esclusi i corsi serali, è pari a 27.932 studenti con un aumento di 121 unità rispetto all’anno precedente (27.811), mentre il numero delle classi formate è di 1.302 contro le 1.306 dello scorso anno con una contrazione di 4 classi portando così il rapporto alunni/classe a 21,45 da 21,29 dell’Anno scolastico 2009/10.
Per effetto dei meccanismi introdotti dal nuovo ordinamento, che prevedono la formazione delle classi sul totale delle iscrizioni senza tenere conto degli indirizzi, si è verificato un aumento degli indici alunni/classe che riguardano prevalentemente le prime classi di alcuni indirizzi scolastici che ha creato delle problematiche legate alla capienza delle aule.


Interventi del “Piano di Utilizzo”

La riorganizzazione degli edifici scolastici di Perugia, attuata con il “Piano di Utilizzo” dello scorso anno scolastico, ha consentito di trovare soluzioni rapide ai previsti incrementi di popolazione scolastica dei Licei Scientifici “Alessi” e “Galilei” e dell’IIS “Pieralli”.

Gli interventi previsti dal “Piano di Utilizzo degli edifici scolastici” per l’anno scolastico 2010/11, che sono ormai in fase di ultimazione, hanno riguardato i seguenti edifici scolastici: ITG “A. Di Cambio” – Perugia; IIS “A. Pieralli” – Perugia; Liceo Ginnasio “Properzio” – Assisi; IIS “Orfini” –Foligno; ITCG “Spagna” Spoleto- ITIS “F.lli Campani” – Spoleto. Per tali interventi l’importo complessivo dei lavori ammonta ad € 180.000.








Questo è un articolo pubblicato il 11-09-2010 alle 00:52 sul giornale del 11 settembre 2010 - 799 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, perugia, provincia di perugia, marco vinicio guasticchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b2k





logoEV
logoEV