SEI IN > VIVERE ASSISI > ATTUALITA'
articolo

Bastia - 2009: -13% la produzione complessiva di rifiuti, in calo la differenziata

2' di lettura
782

raccolta differenziata

I rifiuti prodotti dal comune di Bastia Umbra, nel 2009, sono stati 14.523 tonnellate, ben 2.220 in meno rispetto al 2009, segnando un calo del 13%. Negativo il dato sulla raccolta differenziata (-7%), ma il sistema porta a porta invertirà presto, molto probabilmente, il trend negativo.

Dai dati diffusi in questi giorni dall’Arpa Umbria si nota che, nel 2009, la produzione totale di rifiuti urbani del comune di Bastia Umbra è stata di 14.500 tonnellate circa, con una media di 658 chilogrammi per abitante, a fronte dei 774 kg pro capite del 2008: un positivo -13,3% perfettamente in linea con i dati regionali.

In calo, al contrario, la raccolta differenziata, che segna un -6,09%. L’ipotesi dell’Arpa è che “il forte decremento registrato, accompagnandosi a una forte diminuzione della produzione pro capite sia con ogni probabilità dovuto a una più corretta assimilazione, rispetto al 2008, di quote significative di rifiuti speciali tra i rifiuti urbani”.

È molto probabile, tuttavia, che il sistema di raccolta differenziata porta a porta migliori la percentuale già a partire dal 2010.

I dettagli nelle due tabelle di seguito.

Relazione Arpa, ottobre 2010 - Comune di Bastia Umbra
PRODUZIONE DEI RIFIUTI URBANI
Popolazione totale (abitanti): 22.074
Produzione rifiuti 2008: 16.743 t
Produzione rifiuti 2009: 14.523 t
Differenza (percentuale): -13,3%
Produzione per abitante 2008: 774 kg
Produzione per abitante 2009: 658 kg
RACCOLTA DIFFERENZIATA
Da rifiuti urbani: 4.215 t
Da rifiuti urbani pericolosi: 121 t
Totale raccolta differenziata: 4.336 t
Totale rifiuti urbani 2009: 14.523 t
Percentuale raccolta differenziata 2009: 29,86%
Differenza in percentuale 2008/2009: -6,09%




raccolta differenziata

Questo è un articolo pubblicato il 27-10-2010 alle 03:22 sul giornale del 27 ottobre 2010 - 782 letture