Bastia: l'amministrazione promuove un convegno sui rischi dei giochi in denaro

new slot 1' di lettura 30/11/2010 -

La lotta al gioco d’azzardo legalizzato, cominciata con l’ordinanza di rimozione delle new slot nei centri sociali del comune di Bastia Umbra, prosegue con un convegno, promosso dall’amministrazione Ansideri, sull’uso e abuso dei giochi in denaro, che si svolgerà giovedì 16 dicembre 2010.



«New slot e macchinette elettroniche sono oggetto di attenzione nel Comune di Bastia Umbra da quasi sei mesi, da quando nel giugno scorso il sindaco Stefano Ansideri ha espresso pubblicamente preoccupazione per l’uso e l’abuso dei giochi in denaro.

Una preoccupazione che si è immediatamente tradotta nel proposito di vietare l’uso di queste macchinette e del gioco nei centri sociali, spazi di proprietà del Comune, creati per favorire la sana aggregazione tra la gente.

Un obiettivo che rimane immutato anche oggi e in nome del quale Ansideri ha aperto un confronto con tutti i responsabili della gestione dei centri sociali e in particolare con coloro, pochi in realtà, che vorrebbero resistere alla linea dettata dall’amministrazione comunale.

Un tema caldo e di notevole interesse sociale che sarà al centro di un incontro pubblico, giovedì 16 dicembre 2010, alle ore 20:45, che so terrà nella Sala del consiglio comunale sul tema: “Quando il gioco diventa rischio sociale: uso e abuso dei giochi in denaro”.

L’iniziativa è promossa dall’amministrazione comunale, che ha chiamato studiosi ed esperti del settore a confrontarsi nel corso del convegno che sarà aperto dal saluto del sindaco Stefano Ansideri, nonché assessore ai servizi sociali».


Articoli correlati:
Bastia - New slot: in consiglio si riaccende la polemica
Bastia - Il sindaco dichiara guerra al gioco d'azzardo






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-11-2010 alle 18:02 sul giornale del 01 dicembre 2010 - 707 letture

In questo articolo si parla di attualità, centri sociali, stefano ansideri, new slot, bastia umbra, comune di bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/eYo