Bettona: fanno esplodere il bancomat, tre romeni finiscono in manette

bancomat 1' di lettura 03/12/2010 -

Tre romeni, di 34, 23 e 21 anni, sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Assisi, per il furto di 9mila euro da un bancomat della filiale di Bettona della Cassa di Risparmio di Foligno.



Il gruppo aveva agito un paio di notti fa, facendo saltare in aria mediante l'impiego di gas, in particolare combinando acetilene ed ossigeno, lo sportello automatico, dopo avere oscurato con una vernice spray nera le telecamere di sorveglianza.

La deflagrazione aveva messo in allarme i cittadini e aveva fatto scattare la segnalazione alla centrale operativa e, di conseguenza la chiusura da parte delle pattuglie già impegnate nei servizi di controllo del territorio, di tutte le vie di fuga.

I romeni, che da più di una settimana avevano predisposto il piano, esaminando il percorso e le possibilità di allontanarsi dalla zona, sono stati sorpresi dalla tempestività nell'intervento delle forze dell'ordine ed individuati a bordo di una Skoda che hanno lasciato per fuggire a piedi.

I militari hanno così recuperato il mezzo, intestato ad un romeno, rivelatosi poi il componente 23enne della banda.

Dagli approfondimenti si è risaliti alle identità dei tre ma nel frattempo, i più giovani sentendosi scoperti, hanno preferito consegnarsi e confessare.


(Fonte: Asca)






Questo è un articolo pubblicato il 03-12-2010 alle 00:58 sul giornale del 03 dicembre 2010 - 571 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arresti, rapina, bancomat, bettona, carabinieri di assisi, redazione vivere assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/e5X