Assisi: il comitato di Rocca Sant'Angelo continua la sua battaglia contro il PRG

cava 2' di lettura 14/12/2010 -

L’assemblea che si è tenuta di recente a Rocca Sant’Angelo ha sancito la costituzione del comitato cittadino per la tutela dell’area dei castelli di Rocca Sant’angelo, Sterpeto e San Gregorio, contro la trasformazione della zona dei castelli in zona edificabile o a destinazione estrattiva.



«Lo scorso giovedì 9 dicembre il costituendo comitato per la tutela dell’area dei castelli e delle case coloniche nella valle del Chiascio ha organizzato, presso il circolo di Rocca S. Angelo, una pubblica assemblea, alla quale sono intervenuti numerosi cittadini, per presentare alla popolazione l’osservazione al PRG di Assisi, consegnata il 29/09/2010 e riguardante un’area di circa 6 ettari sotto la frazione diventata da agricola a edificabile, con la possibilità di altre destinazioni, tra cui quella estrattiva.

L’assemblea tutta ha condiviso in pieno l’iniziativa dei 60 cittadini firmatari dell’osservazione, ha preso atto degli attestati di solidarietà già avuti, tra i quali quelle di consiglieri comunali, e ha deciso di continuare nella campagna di informazione e sensibilizzazione nei confronti della popolazione di tutto il comune di Assisi.

L’assemblea ha deciso, inoltre, di promuovere momenti di confronto con i consiglieri comunali per spiegare gli effetti nefasti della scelta fatta con l’adozione del PRG, per arrivare al cambio di posizione quando si dovranno votare in sede di consiglio comunale le singole osservazioni.

Contemporaneamente si opererà anche nei confronti di altre istituzioni e di vari settori sociali per far comprendere come la scelta fatta risponda solo a interessi privati e non della comunità, ma, anzi, essa ne pagherà il danno in termini di devastazione ambientale in un territorio di alto valore paesaggistico e tutelato dall’UNESCO.

L’assemblea di Rocca Sant’angelo ha, infine, deliberato all’unanimità la costituzione del “Comitato per la tutela dell’area dei castelli di Rocca Sant’angelo, Sterpeto e San Gregorio” e di decidere i vari incarichi di lavoro in una prossima riunione.

Il nuovo comitato si occuperà di tutte le varie problematiche del territorio di Rocca S. Angelo, San Gregorio, Sterpeto ma con la priorità immediata di promuovere tutte le azioni utili e necessarie per far ritornare l’area modificata in area agricola di particolare pregio paesaggistico e ambientale.»


Il comitato per la tutela dell’area dei castelli di Rocca Sant’angelo, Sterpeto e San Gregorio


dal Comitato per la tutela dell’area dei castelli
Rocca S. Angelo, Sterpeto e S. Gregorio di Assisi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-12-2010 alle 00:24 sul giornale del 14 dicembre 2010 - 1477 letture

In questo articolo si parla di cronaca, assisi, cava, piano regolatore generale assisi, prg assisi, comitato rocca sant'angelo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/fqz