Bastia: Pd, ''San Lorenzo, l'amministrazione acuisce lo scontro fra associazioni''

partito democratico 2' di lettura 09/01/2011 -

Il Partito Democratico di Bastia, preso atto sullo scontro fra associazioni sulla gestione del centro sociale di San Lorenzo, accusa l'amministrazione comunale di acuire le divisioni "diventando attore dello scontro invece che arbitro imparziale e pacificatore delle tensioni all’interno del quartiere".



«La giunta comunale, con delibera n.354 del 21/12/2010, ha deliberato lo schema di convenzione e l’affidamento della gestione dei centri sociali presenti nel territorio di Bastia Umbra.

A San Lorenzo la delibera per la gestione del centro prevede l’assegnazione della gestione al comitato festeggiamenti creando, di fatto, la cessazione da parte del circolo AICS San Lorenzo che, negli ultimi anni, aveva gestito la struttura ricreativa e il campo sportivo adiacente.

Il presidente del circolo AICS e tutti i suoi associati si sono rivolti ad un avvocato per difendere le loro prerogative di gestione della struttura in quanto estromessi senza motivazioni e aprendo l’ennesimo conflitto legale con la pubblica amministrazione; questi sono i fatti.

Il Partito Democratico rileva, per l’ennesima volta, una gestione poco corretta e trasparente della cosa pubblica e una scelta discrezionale priva di motivazioni; è evidente che ci possono essere attese legittime di poter gestire un centro sociale da parte delle associazioni ma l’amministrazione comunale, invece di contribuire al superamento delle divisioni, le acuisce e, anzi, scende in campo con una parte contro l’altra, diventando attore dello scontro invece che arbitro imparziale e pacificatore delle tensioni all’interno del quartiere.

Il Partito Democratico contesta questo modo di operare e invita l’amministrazione comunale a rivedere la sua posizione tale da garantire la coesione sociale, la libertà di espressione di tutti e non l’arroganza di pochi che tendono a gestire la cosa pubblica come fosse loro proprietà.

Quale metodo migliore poteva esserci se non quello di obbligare tutto il quartiere a un confronto democratico su liste per la gestione del centro e promuovere una consultazione fra tutti gli iscritti al centro e da lì, democraticamente, far ricadere la scelta della gestione?

Sicuramente la delibera in questione sul punto del centro sociale presenta chiare e palesi contraddizioni


dal Partito Democratico
Sezione di Bastia Umbra




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-01-2011 alle 17:53 sul giornale del 10 gennaio 2011 - 885 letture

In questo articolo si parla di attualità, partito democratico, pd bastia, centro sociale san lorenzo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/f98





logoEV
logoEV