SEI IN > VIVERE ASSISI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Bastia: ''Frutta nelle scuole'' per mangiare sano fin da piccoli

2' di lettura
2245

frutta

Il Comune di Bastia Umbra, per l'anno scolastico 2010/2011, ha aderito al programma comunitario "Frutta nelle scuole", promosso dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali in collaborazione con i ministeri dell'Istruzione e della Salute e con le Regioni.

L'iniziativa, che coinvolge bambini dai sei agli undici anni d'età, è finalizzata ad aumentare il consumo di frutta e verdura da parte dei bambini attuando azioni a supporto di più corrette abitudini alimentari e una nutrizione maggiormente equilibrata, nella fase in cui si formano le loro abitudini alimentari.

I principali obiettivi del progetto sono: incentivare il consumo di frutta; promuovere nei bambini e negli adulti maggiore consapevolezza nella scelta di consumi alimentari di qualità; diffondere la conoscenza delle produzioni Frutta nelle scuoleortofrutticole nazionali; sensibilizzare e educare i bambini ad una sana alimentazione sin dai primi anni di vita. A questo fine verranno distribuiti in tutte le scuole aderenti, prodotti ortofrutticoli scelti secondo criteri di qualità (D.O.P., I.G.P., Biologici) e di stagionalità. La somministrazione dei prodotti non avverrà in associazione ai pasti scolastici perché è intesa come momento autonomo di "formazione e informazione".

A completamento dell'iniziativa verranno predisposte campagne di informazione sulle caratteristiche dei prodotti e misure di accompagnamento come: visite a fattorie didattiche, aziende agricole, orti botanici, musei dedicati all'agricoltura; giornate a tema accompagnate da attività pratiche e dimostrative; allestimenti di orti scolastici e laboratori; distribuzione di gadget e materiale informativo.

Un'iniziativa ad ampio raggio che, per l'anno scolastico 2010/2011, interessa circa 5.000 istituti in tutto il territorio nazionale, di cui circa 50 in Umbria. L'amministrazione comunale di Bastia ha aderito con interesse a tale progetto poiché intende sostenere ogni iniziativa a tutela della salute dei "piccoli" cittadini.



frutta

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-02-2011 alle 04:30 sul giornale del 04 febbraio 2011 - 2245 letture