L'aeroporto di Perugia cambia nome in onore del Poverello di Assisi

aeroporto di sant'egidio perugia 2' di lettura 18/02/2011 -

Al via le procedure per dare il nuovo nome allo scalo perugino, che presto si chiamerà Aeroporto internazionale dell'Umbria "San Francesco". Di nuovo non solo il nome, ma anche i collegamenti: verranno introdotte, infatti, sei nuove coppie di autobus su linee extraurbane.



Questo è il progetto voluto da Provincia di Perugia e da Umbria Tpl Mobilità presentato in conferenza stampa nella mattinata di ieri, giovedì 17 febbraio.

Il rafforzamento del trasporto pubblico interesserà due linee, in entrambe le direzioni: la Foligno - Santa Maria degli Angeli - Perugia e la Perugia - Petrignano - Santa Maria degli Angeli - Assisi.
Aeroporto di S. EgidioOgni giorno, dalle ore 7 alle ore 20, i due servizi collegheranno lo scalo aeroportuale di Perugia con le tre più importanti località limitrofe in base agli orari di arrivo e partenza da e per le principali destinazioni internazionali, quali Tirana, Londra, Trapani, Milano, Cagliari, Bruxelles, Barcellona.
I nuovi autobus entreranno all'interno degli spazi aeroportuali.

Gli ingenti investimenti e i progetti di valorizzazione, anche in vista della candidatura congiunta di Perugia e Assisi a capitale europea della cultura per il 2019, fanno apparire come ricordo i timori legati al rischio di depotenziamento dello scalo perugino in base al rapporto Nomisma stilato dall'Enac nell'estate dello scorso anno.
In quell'occasione tutte le istituzioni coinvolte (Comuni, Provincia e Regione) si erano mobilitate per difendere lo scalo, considerato all'unanimità di alto valore strategico dal punto di vista commerciale e turistico, soprattutto alla luce delle difficoltà dei collegamenti per l'Umbria, una regione dell'entroterra non attraversata da autostrade né dall'alta velocità ferroviaria.

Nell'ottica del massiccio potenziamento dello scalo verrà inaugurata, entro l'estate, la nuova aerostazione disegnata da Gae Aulenti, in grado di accogliere 500.000 utenti a fronte degli attuali 120.000 (media annuale); sempre entro giugno, infine, è prevista la realizzazione di 350 nuovi posti auto con tariffe di parcheggio molto convenienti rispetto alla maggior parte degli aeroporti italiani.






Questo è un articolo pubblicato il 18-02-2011 alle 01:47 sul giornale del 18 febbraio 2011 - 2277 letture

In questo articolo si parla di cronaca, perugia, autobus, trasporto pubblico, assisi, sara caponi, aeroporto sant'egidio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hx5