Bastia: il Comune risparmia undici mila euro su stampe e fotocopie

stampante 2' di lettura 23/02/2011 -

È già una realtà la riorganizzazione interna di funzioni e competenze di alcuni uffici amministrativi del Comune, mediante un piano di razionalizzazione che consente l'erogazione di servizi di migliore qualità con minori spese.



Il concentramento in un unico servizio (Servizio Informatico) di tutte le funzioni relative alla dotazione di strumentazioni informatiche, alla programmazione degli acquisti, all'individuazione delle specifiche tecniche ed al controllo della qualità delle forniture è una di queste decisioni che danno risultati positivi.

"Una rivoluzione silenziosa - rileva il sindaco Stefano Ansideri - Documentifrutto di un lavoro costante iniziato nel 2009, al momento del mio insediamento, e perseguita con determinazione. Abbiamo lavorato su vari piani, sia con una ristrutturazione organizzativa interna, sia con un'attribuzione di competenze agli assessori per rendere più agevole il compito di dirigenti e impiegati, nonché dei responsabili politici di settore. Un impegno corale mirato a rendere più efficiente la macchina amministrativa del Comune al servizio dei cittadini".

L'accorpamento di tali funzioni al Servizio Informatico, stabilito la scorsa estate, è stato attuato dal mese di settembre 2010.
Il Servizio Informatico ha messo in pratica un piano finalizzato all'abbattimento dei costi relativi alla gestione complessiva delle periferiche di stampa e interventi di razionalizzazione realizzati mediante:

1. Servizi di noleggio tramite apposite convenzioni che prevedono:

- contratti a costo-copia che consentono un risparmio in base al reale consumo;
- ritiro dei consumabili da parte del fornitore evitando i costi per il loro smaltimento;
- garanzia di buon funzionamento e sostituzione delle periferiche in caso di guasti o obsolescenza.

2. Ottimizzazione delle dotazioni fino all'eliminazione di stampanti ink-jet monocromatiche e a colori aventi costi di gestione altissimi privilegiando stampanti di tipo desktop laser monocromatiche e sistemi multifunzione a colori di rete che consentono di servire più utenti contemporaneamente, raggruppando in una sola macchina molteplici attività come: stampe a colori A4 e A3, scansioni A4 e A3, fax e, cosa molto importante, la modalità fronte-retro per la riduzione del consumo della carta.

Queste procedure garantiscono prestazioni tecnologiche superiori a minor costo di gestione a tutto vantaggio dell'operatività degli uffici.

Con il nuovo piano di gestione delle periferiche di stampa, in base ai dati del quarto trimestre 2010 si stima una spesa annua per il 2011 di circa €19.000,00 con un risparmio pari a circa il 30% rispetto alla spesa sostenuta nell'anno 2009, che ammontava a quasi €30.000,00.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2011 alle 01:50 sul giornale del 23 febbraio 2011 - 685 letture

In questo articolo si parla di economia, documenti, stampa, risparmio, bastia umbra, comune di bastia umbra, stampante

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hIq