Tordandrea: Cianetti, ''Le strade per fare le cose ci sono, vanno solo battute''

tordandrea, assisi 3' di lettura 08/03/2011 -

Nella serata di domenica 6 marzo Carlo Cianetti, candidato sindaco di Assisi, impegnato in questi giorni per la campagna per le primarie del centrosinistra, ha incontrato gli abitanti di Tordandrea per discutere del proprio programma e accogliere quesiti e suggerimenti.



Cianetti ha raccontato la storia politica di Assisi e le scelte che spesso l'hanno accompagnata.

"Noi stiamo lavorando alla campagna elettorale da più di 6 mesi - ricorda Cianetti - per la prima volta pensiamo di poter dare un cambiamento serio a questa città. Giochiamo una partita importante anche perché il centrodestra attualmente è molto spaccato".

"Tordandrea nello specifico ha problemi importanti che vanno analizzati - ha proseguito il candidato - ad esempio la faccenda dei pozzi inquinati e la mancanza in molte frazioni dell'acquedotto pubblico. La passata amministrazione si è preoccupata di creare opere edilizie spesso senza alcun criterio. Le frazioni sono rimaste quasi tutte dei luoghi isolati, ci si è dimenticato, ad esempio, che la gente deve avere dei luoghi attrezzati per svolgere attività sportive, spazi per i bambini e gli anziani. E' necessario avere degli asili nido adeguati, prestare più attenzione alla raccolta differenziata ed ai problemi legati all'inquinamento".

L'incontro è entrato nel vivo quando il pubblico ha sottolineato le tematiche e le criticità riguardanti Carlo CianettiTordandrea. Si è parlato di una sorta di rassegnazione che ormai è insita in ognuno degli abitanti del paese, una sorta di resistenza al cambiamento poiché le cose che sono state fatte sono state comunque percepite come favori e non come doveri di un'amministrazione.
I negozianti vanno avanti a fatica e nel territorio non c'è un regolare equilibrio di sviluppo: il grande si amplia sempre di più ed il piccolo è sempre più ridimensionato, così Tordandrea rischia di divenire un paese dormitorio.
I cittadini hanno sottolineato come manchino le attività culturali, i servizi ed i collegamenti con le altre realtà del territorio. Inoltre, gli abitanti chiedono un rapporto chiaro tra politica e cittadinanza.

Ed è proprio su questo ultimo punto che Carlo Cinetti ha ribadito il suo impegno: "I rapporti tra amministrazione e cittadini devono essere chiari, c'è bisogno di una politica trasparente che non faccia sì che un amministratore usi il proprio ruolo per aumentare il proprio prestigio, il proprio potere e dunque i propri interessi.
Noi dobbiamo fare in modo che le cose cambino, che la politica possa essere sempre monitorata nelle proprie azioni. Intendo fare un question time con i cittadini, che potranno così intervenire al consiglio comunale: insomma è necessario aprire le porte del Palazzo Comunale affinché tutto possa avvenire alla luce del sole.
Spesso ci raccontano che mancano i soldi, ma in realtà i soldi ci sono, solo che vengono spesi per scelte che possono essere ritenute prioritarie quando invece non lo sono. Da ora in poi le opere pubbliche devono essere per il turismo, il sociale e la cultura. Dobbiamo ampliare i servizi, cerchiamo di trovare i finanziamenti in modo intelligente, le strade per fare le cose ci sono, vanno solo battute".


(Foto a lato: Carlo Cianetti)



I prossimi appuntamenti con il candidato:

Mercoledì 9 marzo, ore 21
PETRIGNANO - Pro Loco - Via Decio Costanzi

Giovedì 10 marzo, ore 21
RIVOTORTO E CAPODACQUA - Pro Loco Rivotorto - Via Sacro Tigurio

Venerdì 11 marzo, ore 21
VIOLE - Pro Loco Frazione San Vitale 1


Info: www.carlocianetti.com


da Carlo Cianetti
Candidato sindaco di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-03-2011 alle 02:12 sul giornale del 08 marzo 2011 - 693 letture

In questo articolo si parla di politica, assisi, tordandrea, carlo cianetti, elezioni comunali assisi 2011

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/icJ