A Bastia l'Unità d'Italia si ricorda anche in biblioteca

1' di lettura 26/03/2011 -

I lettori che partecipano al progetto culturale "Di' la tua..." della Biblioteca comunale di Bastia Umbra non potevano ignorare l'importante celebrazione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia.



Anzi, la ricorrenza è stata l'occasione ottimale per rinverdire ricordi di scuola, per approfondire gli episodi storici che stanno alla base del Risorgimento Italiano, per ricordare chi erano i "padri della Patria", per scoprire il ruolo delle donne nel Risorgimento.

Il fatto, poi, che l'annuale Festa della donna Risorgimento italianosia capitata a pochi giorni dal 17 marzo 2011, giorno scelto per ricordare il 17 marzo 1861, data in cui fu proclamato il Regno d'Italia, ha dato l'opportunità, nel corso di quattro incontri, alla Biblioteca di proporre una ricca varietà di temi, tutti importanti ed interessanti.

Così, oltre alla biografia di alcune donne del Risorgimento, è stata ricordata la singolare vicenda di Colomba Antonietti, nata a Bastia Umbra; è stata ripercorsa la storia della festa della donna, a partire dalle donne bruciate a New York, alle suffragette, alla ragione per cui è stata scelta la mimosa come fiore-simbolo, fino a delineare il concetto della dignità della donna.

"Un bel contributo - rileva l'assessore alla cultura Rosella Aristei - da parte del gruppo che, in questo modo, ha rafforzato le tante iniziative della Settimana Tricolore, nell'ottica del sentimento di italianità, che sicuramente gli argomenti trattati hanno contribuito ad alimentare ed accrescere".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-03-2011 alle 04:43 sul giornale del 26 marzo 2011 - 3327 letture

In questo articolo si parla di cultura, biblioteca comunale, bastia umbra, comune di bastia umbra, 150 anni dell'unità d'italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/iU3