Mignani: ''Ma il circo ha proprio bisogno degli animali?''

Francesco Mignani 2' di lettura 01/04/2011 -

"Per essere bello, il circo ha davvero bisogno di esibire gli animali?" È l'interrogativo che Francesco Mignani, consigliere comunale e candidato alle prossime elezioni per la lista civiva Uniti per Assisi, torna a porsi visto l'arrivo, a Santa Maria degli Angeli, del circo Lidia Togni.



Circo senza animali"La presenza in questi giorni di un circo nel nostro territorio - afferma Mignani in una nota - ripropone ancora una volta questo interrogativo. È proprio necessaria la partecipazione degli animali nei circhi per fare spettacolo e dare divertimento? Non sono contrario ai circhi, anzi, apprezzo notevolmente l'impegno di questa gente e la loro vita di sacrifici, ma non riesco a comprendere come mai si continui a fare spettacolo privando gli animali della loro libertà. È assurdo - prosegue - pensare che in questi tempi si possa continuare a esibirsi prevaricando la sensibilità dei nostri amici animali".

Il consigliere aveva già mostrato sensibilità verso la tematica presentando, nel consiglio comunale del 2 febbraio 2011, la mozione: "Richiesta per impedire l'esibizione dei circhi nel nostro territorio che prevedono nello spettacolo la presenza di animali".

La discussione fu assai breve: il consigliere Franco Matarangolo (La Mongolfiera) sentenziò che la mozione andava contro l'articolo n°41 della Costituzione, che sancisce la libertà dell'iniziativa economica privata, purché essa non si svolga "in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana".
Valutare, volta per volta, le condizioni igienico-sanitarie e l'eventuale maltrattamento degli animali fu l'intendimento comune, rimandato tuttavia a successiva discussione.

Ricordando l'esito di quella mozione, Mignani infatti puntualizza: "L'art. 41 della Costituzione Italiana tutela queste forme di spettacolo e mi rendo conto che la mozione comunale che ho presentato a favore e tutela degli animali è poca cosa e non può far granché per annullare tale articolo.
Da Assisi, patria del francescanesimo - conclude Mignani lanciando un appello -, deve partire un segnale importante, non solo per la tutela dell'uomo e dell'ambiente ma per tutte le cose del Creato, compresi, dunque, anche gli animali; e tutto questo non solo a parole".



(A lato l'immagine del profilo facebook di Francesco Mignani)






Questo è un articolo pubblicato il 01-04-2011 alle 15:31 sul giornale del 02 aprile 2011 - 3315 letture

In questo articolo si parla di attualità, circo, maltrattamenti, sara caponi, tutela animali, francesco mignani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/i9g