De Zolt (Api): ''La Lega Nord cerca visibilità nello scontro''

alleanza per l'italia 1' di lettura 08/04/2011 -

«Come coordinatore regionale Api - afferma in una nota Nevio De Zolt -, vorrei inserirmi brevemente nella polemica tra Stefano Pastorelli (Lega Nord) e Fabrizio Gareggia (Fli), che probabilmente ha origine da mancati accordi tra le due forze o da spaccature tutte interne alla Lega e che ci vedrebbe spettatori delusi e disinteressati, ma in cui pretestuosamente veniamo coinvolti.



A noi non piacciono le polemiche, siamo per il dialogo e non per lo scontro forzato e inutile, ma sappiamo anche che in campagna elettorale è normale che altre forze politiche provino a trovare l'avversario che nello "scontro", dia loro visibilità...

Se il sig. Pastorelli ha lavorato a lungo e bene - come asserisce - siamo contenti per la città di Assisi, se la Lega Nord ha scelto Ricci come candidato sindaco da appoggiare e l'ha fatto con convinzione è un bene per la politica ma ci lasci, come Api, fare scelte diverse dalle sue.

Abbiamo scelto Bartolini, perché ci piace convintamente la persona, perché ci piace il suo programma, che ci ha visti attori impegnati e propositivi nella sua elaborazione, perché ci piace lavorare per il sociale, per i problemi della gente e delle fasce deboli della popolazione, giovani, anziani, immigrati, e il nostro impegno politico per opporci alla chiusura dell'ospedale di Assisi ne è un esempio lampante.

Per il resto, auguriamo un buon lavoro alla Lega Nord: la democrazia vive e si esplica sull'impegno delle parti contrapposte, con lealtà e rispetto, e non sulla polemica lanciata ad arte.»


da Nevio De Zolt
Coordinamento Api Umbria




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-04-2011 alle 06:20 sul giornale del 08 aprile 2011 - 922 letture

In questo articolo si parla di politica, alleanza per l'italia, stefano pastorelli, fabrizio gareggia, api umbria, nevio de zolt

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/jom





logoEV
logoEV