Bastia, nido comunale più caro. Paffarini (Sel): ''Penalizzati i dipendenti''

sinistra ecologia liberta 2' di lettura 16/04/2011 -

«Prendiamo atto - afferma il portavoce di Sinistra Ecologia Libertà di Bastia Umbra, Stefano Paffarini - che l'amministrazione comunale, per bocca del vicesindaco Rosella Aristei, ha annunciato l'aumento delle rette per gli asili nido a decorrere dal prossimo anno scolastico.



Per assurdo una coppia di operai, che paga un mutuo e ha due bambini piccoli, si troverà a dover pagare una cifra maggiorata che si aggira intorno ai 100 euro mensili a figlio: tutto ciò basandosi sul semplice calcolo dell'Isee che penalizza i lavoratori dipendenti, in quanto è noto che dalle medie nazionali i commercianti e liberi professionisti dichiarano al pari, se non meno, dei primi.

Sempre in questi giorni abbiamo letto le dichiarazioni del signor Marco Caccinelli, presidente del consorzio City Mall, che ha individuato, come soluzione della crisi, il ritorno a consumare e spendere e pertanto di partecipare attivamente all'evento "I colori della Primavera" che si terrà questo week end.

Da questo, che vede l'amministrazione comunale attiva nella realizzazione, prendiamo spunto per alcune riflessioni.

In questo periodo di crisi, ci sembra inverosimile andare a chiedere ai cittadini, soprattutto ai meno abbienti, un maggiore esborso per i servizi basilari ma essenziali (ricordiamo che gli asili nido danno la possibilità a molte mamme di poter svolgere un lavoro e aiutare il bilancio familiare) e nello stesso tempo invitarli a spendere e consumare di più.
Ad oggi l'indice di indebitamento delle famiglie italiane è in costante aumento.

Riteniamo che sia il momento di iniziare a concentrare le energie nei settori che includono la maggior parte dei cittadini in difficoltà, incentivando le attività produttive e di innovazione e non le classiche attività del commercio (vedasi l'impegno economico per la riapertura al traffico di Piazza Mazzini) che devono confrontarsi con nuove forme di concorrenza (vedi grandi catene di distribuzione, e-commerce, etc) sicuramente più competitivi».


da Stefano Paffarini
Sinistra Ecologia Libertà, Bastia Umbra





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2011 alle 05:30 sul giornale del 16 aprile 2011 - 646 letture

In questo articolo si parla di attualità, Asilo nido, Sinistra Ecologia Libertà, bastia umbra, stefano paffarini, sel bastia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jIG