Assisi antiquariato 2011: tesori in mostra all'Umbriafiere

Assisi Antiquariato 2' di lettura 20/04/2011 -

Ottanta espositori italiani e stranieri propongono preziose rarità: mobili, dipinti, sculture, gioielli, maioliche, tappeti, libri antichi e grandi arredi. Caccia all'affare dal 22 aprile al 1° maggio al Centro Umbriafiere di Bastia Umbra, trasformato in elegante galleria d'arte.a



"Assisi Antiquariato" è ormai un marchio di qualità. Giunta alla sua 39esima edizione, è uno degli appuntamenti più attesi e più prestigiosi della primavera dell'arte antica, visitata ogni anno da migliaia di appassionati, collezionisti, studiosi e semplici amanti del bello.

Gente alla ricerca di emozioni, ma soprattutto di qualche buon affare. Negli ultimi anni, come risulta da un'indagine campionaria curata dagli organizzatori, molti giovani si sono avvicinati e interessati all'antiquariato, contribuendo alla ripresa - anche se un po' lenta - dell'intero settore.

Rigidissima la selezione di espositori e oggetti in vetrina: anche quest'anno, infatti, una commissione di esperti esamina e valuta con particolare attenzione ogni proposta. "La qualità - spiega Ennio Riccardi del Centro Internazionale Manifestazioni d'Arte, uno dei fondatori della rassegna - è da sempre il nostro chiodo fisso. Dopo quarant'anni di attività abbiamo instaurato un legame fortissimo con molti nostri clienti e con il nostro pubblico in generale".

Ottanta antiquari italiani e stranieri - in pratica il meglio di ciò che offre il panorama attuale - allestiranno gli stand con preziose rarità, autentici oggetti del desiderio. In tutto, "Assisi Antiquariato" si sviluppa su ottomila metri quadrati di esposizione.
È un viaggio affascinante e intrigante tra stili diversi, ognuno con il proprio percorso. Un viaggio che mette al centro tantissimi oggetti che sono testimoni di una storia lontana, ma allo stesso tempo ancora vicina.

Si potranno ammirare e acquistare mobili di tutte le epoche e provenienze, con prevalenza di pezzi dal centro-nord: cassettoni, tavoli, ribalte, librerie, specchiere e sedie del 1600 e 1700. Grande spazio anche ai dipinti: dai lavori di alcuni grandi maestri del '400 alle nature morte del '600; in mezzo, tante opere preziose e rare del 1500. Da non perdere poi le sculture, i reperti archeologici, gli argenti, i gioielli, le icone russe, i libri antichi e le stampe, i tappeti, i bronzi e le porcellane di raffinata qualità.

Insomma, "Assisi Antiquariato" è una tappa fondamentale per un tuffo nel passato, a caccia di suggestioni e di oggetti che hanno fatto la storia. Oggetti che sanno ancora emozionare.



Fotogallery


da Assisi Antiquariato
Mostra mercato nazionale






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2011 alle 05:39 sul giornale del 20 aprile 2011 - 1987 letture

In questo articolo si parla di cronaca, mostra, bastia umbra, umbriafiere, assisi antiquariato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jQo