All'Umbriafiere si alza il sipario su Assisi Antiquariato 2011

Assisi Antiquariato 2' di lettura 22/04/2011 -

Il centro Umbriafiere di Bastia trasformato in raffinata galleria dalla mostra mercato nazionale "Assisi Antiquariato". Fino al 1° maggio ottanta espositori italiani e stranieri propongono preziose rarità: mobili, dipinti, sculture, gioielli, maioliche, tappeti, libri antichi e grandi arredi.



Appuntamento con le emozioni e le suggestioni che regala l'arte antica. Oggi, venerdì 22 aprile, si accendono i riflettori sulla trentanovesima edizione di "Assisi Antiquariato", evento centrale di primavera e punto di riferimento per appassionati e collezionisti, curiosi e semplici amanti del bello.

Al centro Umbriafiere di Bastia Umbra, trasformato in raffinata galleria, si ritrovano, anche quest'anno, i migliori antiquari italiani, selezionati da una commissione di esperti d'arte. Importante e di prestigio anche la presenza straniera, con espositori provenienti da Francia, Belgio, Francia, Svizzera e Gran Bretagna.

Per dieci giorni "Assisi Antiquariato" rappresenterà il fulcro di un settore in leggera ripresa, nonostante gli strascichi della crisi economica, che non ha risparmiato anche questo settore.

"La qualità, prima di tutto. Ormai nel corso della nostra attività quarantennale abbiamo sottoscritto una sorta di patto di ferro, che non possiamo tradire, con i nostri clienti", sostengono con forza gli organizzatori del Centro Internazionale Manifestazione d'Arte (Cima), che fino a ieri sera hanno esaminato attentamente e con grandissima cura tutti gli oggetti in mostra.

Ottanta, complessivamente, gli antiquari italiani e stranieri che presentano al grande pubblico autentiche rarità, oggetti in qualche caso sognati per tutta la vita.

Si potranno ammirare e acquistare mobili di tutte le epoche e provenienze, con prevalenza di pezzi dal centro-nord: cassettoni, tavoli, ribalte, librerie, specchiere e sedie del 1600 e 1700. Grande spazio anche ai dipinti: dai lavori di alcuni grandi maestri del '400 alle nature morte del '600; in mezzo, tante opere preziose e rare del 1500. Da non perdere poi le sculture, i reperti archeologici, gli argenti, i gioielli, le icone russe, i libri antichi e le stampe, i tappeti, i bronzi e le porcellane di raffinata qualità.

"Assisi Antiquariato", una tappa fondamentale per uno straordinario tuffo nel passato.


Orari di apertura:
continuato dalle 10 alle 20 (continuato); 26, 27, 28 e 29 aprile: dalle 15 alle 20.

Per informazioni:
telefonare alla segreteria della mostra al numero 075 8001311


da Assisi Antiquariato
Mostra mercato nazionale




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2011 alle 03:12 sul giornale del 22 aprile 2011 - 946 letture

In questo articolo si parla di economia, mostra, bastia umbra, antichità, umbriafiere, assisi antiquariato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jWi